Stai leggendo il blog di: marcorossi
Questo blog ha 28 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: 7 - Rivolta

Battaglia nel tempio (4)

Vota l'articolo!

4

Adesso quelli che devono fermare un centinaio di rivoltosi sono diventati cinque! XD

Però secondo me il ragionamento di Aker non è sbagliato: se i Ture riuscissero a prendere tutte le armi i Rahase sarebbero fregati del tutto.

Questo post si trova nella categoria: 7 - Rivolta

9 responses to “Battaglia nel tempio (4)

  1. – “Ci hanno preso quasi tutte le armi! Cosa possiamo fare adesso?”
    – “Io dico che dobbiamo attaccare subito, prima che si organizzino!”
    – “E come, se siamo disarmati? Ci hanno lasciato solo le tastiere!”
    – “Beh, innanzitutto gli togliamo l’amicizia sui social, e poi trolliamo in massa le loro bacheche!”
    – “Geniale! Li massacreremo a distanza, senza farci colpire dalle nostre stesse lance… Forza, al contrattacco!!”

    1. (…E c’è da scommetterci che funzionerà: non a caso, a capo del drappello dei Rahase c’è un [h]Aker provetto… 😁)

  2. Curiosità: se non hanno nemmeno le armi, quelli che sono rimasti sulla terrazza in che modo si stanno “preparando alla battaglia”?

      1. In nessun modo: Mamarce ha dato un ordine stupido sul momento.

        Ammetto che è stato un mio errore quando ho scritto la storia, ma penso che comunque non sia troppo irrealistico, dato che comunque Mamarce ha reagito a qualcosa che non si aspettava per nulla.

        PS: non dovrei dirlo ma comunque gli altri arrivano abbastanza presto quindi non c’è un grosso buco di trama.

        1. Gli altri arriveranno abbastanza presto, scendendo le scale cantando il loro inno di battaglia per darsi coraggio:

          Veniamo giù dal tempio,
          dal tempio del Dio Tush,
          cantiamo tutti in coro:
          “Lo Aker ci armerà!
          Lo Aker ci armerà!
          Lo Aker ci armeràaaa!”

          🤓🤓

          1. LOL. ^°_^

            PS: Ci ho dovuto riflettere almeno un paio di secondi prima di riconoscerla…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *