Stai leggendo il blog di: Topografo
Questo blog ha 2 Followers
Questo tag contiene 1 post

Striscia 026

Vota l'articolo!

0

Se volete mettere in crisi i vostri amici fategli questa domanda…

Un sunto della storica trasmissione Italiana dello sbarco sulla luna la trovate su http://www.youtube.com/watch?v=NuSL-_HPcg4

Nel 1969 i computer erano enormi macchine, i più piccoli erano gli Honeywell DDP-516 mini computer con 12K di memoria; furono usati per i primi nodi Arpanet. Il computer che portò gli uomini sulla Luna era in effetti meno potente di un Commodore Vic20 del 1982, sulle loro navicelle i Russi avevano dei “meccanismi ad orologeria” che facevano partire i vari programmi dell’astronave. (fonte: Il bluff spaziale sovietico : la storia segreta della corsa sovietica alla Luna)

l’11 luglio 1962 ha luogo il primo esperimento di trasmissione in mondovisione attraverso il satellite artificiale Telstar. Naturalmente servivano piloni di trasmissione potentissimi e molte antenne. Come avessero tanta potenza di trasmissione su un modulo lunare più piccolo di una fiat 500 (fu la prima trasmissione interplanetaria) resta un pò dubbio…

La spiegazione ufficiale della Nasa su chi stesse riprendendo il primo uomo sulla Luna è che Amstrong (in un azione non vista in diretta mondiale da 500milioni di telespettatori) abbia montato una telecamera su un braccio (chiamata “rastrelliera” nel filmato) che ha poi allontanato dal modulo lunare. Questo ha fatto si che noi vedessimo l’astronauta scendere di profilo.

Insomma, la prima missione sulla Luna ha tanti punti dubbi, ma al 75% è andata come ce l’hanno descritta. (secondo me hanno fatto scendere la navicella sulla Luna; poi non visti hanno fatto uscire Amstrong dal Lem, hanno controllato che non fosse morto, lo hanno fatti risalire a bordo e ridiscendere ripreso in mondovisione… non potevano rischiare che morisse in diretta per qualche causa sconosciuta.)

050 – 23/04/2014

Questo post si trova nella categoria: Uebagency
Tags: , ,


15 responses to “Striscia 026

    1. Paolo Attivissimo è bravo a smontare alcune bufale, a scrivere alcuni libri sui programmi Windows (se non ricordo male) e… a fare il debunker.
      Io ho seguito alcune discussioni tra lui e chi sosteneva che gli aerei dell’11 settembre non potevano fare quei danni (in effetti il Kerosene bruciando non può fondere l’acciaio), poi ci sono mille argomenti …che uno dei grattacieli crollati non era nemmeno stato colpito, che il filmato dello schianto del secondo aereo sul WTC non esiste, che non si vede nessun aereo al Pentagono (posto notoriamente pieno di telecamere), che non potevano comunicare dall’aereo schiantatosi su un campo dopo il dirottamento (semplicemente non esisteva la tecnologia perchè dei cellulari chiamassero da un aereo e non esistevano cellulari dell’aereo), che 6 mesi prima dell’attentato in un telefilm descrivevano come un gruppo di militaristi (per far scoppiare una guerra) avessero deciso di far schiantare un aereo contro il WTC…
      Dicevo, attivissimo fa il debunker, smonta qualsiasi accusa con o senza prove e alle volte di fronte all’evidenza …una volta postò un corposo link con tutti i movimenti di una portaerei per smontare la barzalletta della portaerei contro il faro in Spagna, ma in quel documento non si parlava di dove fosse la portaerei in un dato periodo (sarà un segreto militare), ma chi vuole smontare una sua accusa deve impelagarsi nella lettura di un migliaio di pagine in altre lingue (la gente ha anche una propria vita sociale) per poi scoprire che “Ho sbagliato documento, appena lo ritrovo te lo posto”. Insomma, di fronte alle prove logiche lui tira fuori classiche motivazioni ufficiali senza usare il senso critico. Si sà ora che la guerra a Cuba partiva da presupposti falsi e provocati, in Vietnam la guerra fu provocata, che Pearl Harbour poteva essere evitata (sapevano dell’arrivo della flotta Jap e fecero uscire in esercitazione tutte le portaerei un paio di giorni prima), che l’affondamento del Lusitania è quantomeno in dubbio (fu veramente un U-boat tedesco? Perchè lo affondò? http://www.luogocomune.net/site/modules/911/index.php?filename=911/pretesti/pretesti.html)…
      E per la Luna ci sono mille prove che gli astronauti non ci andarono, secondo me si, ci andarono anche se ci sono filmati che mettono in dubbio molti aspetti della missione.
      Ma che le cose siano andate esattamente come sappiamo noi è molto dubbio, appunto per tutte quelle prove… filmati con un sole assurdo sulla luna, filmati della Terra vista dallo spazio che non coincidono, ombre assurde sulla Luna, forze di gravità assurde sulla Luna, comunicazioni istantanee Terra-Luna quando gli serviva, un perfetto set cinematografico alla Nasa per l’addestramento degli astronauti, l’apparente presenza di riflettori sulla Luna in alcune riprese (la Nasa smentisce ci siano stati dei riflettori sulla Luna)…
      In ogni caso la mia domanda è sempre valida. il secondo astronauta era ancora a bordo ma riusciva a riprendere la scena di fianco con una telecamera (si sente Ruggero Orlando che dice che l’aveva montata al contrario), altre riprese sono fatte dall’alto della scaletta (come è logico), ma vedere Amstrong che scende di profilo è molto coreografico e palesemente assurdo… il primo uomo sulla Luna ripreso da… da… da chi? 😀

  1. All’uomo piac eil complottismo. c’è poco da fare.. in qualsiasi epoca e su qualsiasi questione ci sarà sempre il complottismo.. altrimenti i programmi come Mistero come li farebbero? e io le risate che mi faccio con questi programmi come le fare?
    XD

    1. I complotti ok… Ma ci sono cose assurde che proprio non reggono… e ci propinano come vere e noi ci crediamo perchè non applichiamo il senso critico. Sono complotti? Boh
      Ti faccio un esempio pratico: dove crescono gli ananas?
      Siamo abituati ad alcuni film, barzallette etc. in cui gli ananas e le noci di cocco crescono sugli alberi e bisogna prenderli in alto; invece gli ananas crescono a terra in piantagioni http://1.bp.blogspot.com/-OeCT77DTwWQ/Uer8kx-nB4I/AAAAAAAAD7U/If_ISbzjetE/s1600/Ananas3.jpg
      Anche in passato era così: dicevano sui libri di fisica che nulla di più pesante dell’aria poteva volare e fino al 1903 era così (chi scriveva i libri si dimenticava degli alianti e soprattutto degli uccelli). Poi arrivano i fratelli Wright e dimostrano il contrario. E la logica oggi ci fa capire che era assurda quella credenza, come quella della Terra piatta. Prima quelli che dicevano che la terra era rotonda o che si poteva volare erano dei pazzi, e gli altri? Era un complotto? O solo mancanza di senso logico e critico?
      Ma veniamo ad un avvenimento reale al quale tutti crediamo: fare il bagno dopo aver mangiato fa male.
      Ma come sanno i bagnini della riviera romagnola è un falso assurdo. Se ti tuffi in acqua gelata dopo aver mangiato ti potrebbe venire una congestione, se ti immergi in acqua fredda (diciamo 10 gradi in meno della tua temperatura corporea) non ti succede nulla. Per tornare ai bagnini alle volte mangiano il panino stando in acqua (visto di persona).
      Alle volte i complotti sono semplicemente delle false informazioni che ti fanno credere vere…

      1. ” Alle volte i complotti sono semplicemente delle false informazioni che ti fanno credere vere…”
        Concordo, moltissime tesi si potrebbero confutare solmaente informandosi, leggendo, conoscendo. Ma l’uomo oggi come oggi, con l’avvento della tecnologia, sta regredendo il suo quoziente intellettivo (hai fatto visita a delle scuoile superiori negli ultimi tempi?) solo per i lfatto che non vuole sapere, non gl iinteressa e basa il tutto sul sentito dire.
        Lo faccio anch’io, lo facciamo tutti, non rimprovero gli altri e non me stessa… ma io a volte il ‘fastidio’ di prender eun libro, una rivista, in mano lo affronto.. .e gli altri?

        1. Hai ragione… e gli altri vanno avanti per “sentito dire“.
          Quanti proclami hanno fatto i Governi negli ultimi 20 anni su misteriose leggi vantaggiose per i cittadini, annunciate ma mai approvate? Eppure c’è gente che è ancora coninta che “Chi ha la partita IVA scarica tutto, fino all’ultimo centesimo e guadagna un sacco di soldi“.
          Alchè la mia replica è sempre “Guarda che non è a numero chiuso la partita IVA, prenditela anche tu e poi tutta la benzina che usi in macchina te la rimborsano, se fai un acquisto ti restituiscono il 20% del pagato, non paghi molto di tasse (se le vuoi pagare) e soprattutto puoi lavorare in nero senza emettere scontrini, fatture o altro.
          C’è tutto da guadagnare a lavorare con la partita IVA, lascia il tuo lavoro e apritene una!

          Se uno va a vedere le false convinzioni “gli zingari rapiscono i bambini” (e quanti casi hanno trovato negli ultimi 50 anni di zingari che rapiscono bambini?), “agli extracomunitari danno 80€ al giorno” (fanno 2400€ al mese, come mai chiedono anche l’elemosina? Non pagano tasse, non pagano il superbollo e rubano anche… ma non gli bastano 2400€ al mese? E perchè non abitano in case di lusso con tutti quei soldi? Vivono in 10 in una casa occupata… fanno 24.000€ al mese, capisco voler risparmiare, ma almeno paghino le bollette), “La grande muraglia si vede dalla Luna”, “Le piramidi in Egitto sono nel deserto” (in realtà sono alla periferia di Giza), “Gli antichi romani parlavano in latino” (mah! Forse i più colti scrivevano in latino, ma nella vita di tutti i giorni usavano 1000 dialetti o il greco se erano nobili)… poi non ti racconto i falsi storici che ci vengono dai film USA… dalle Crociate (chi le combatteva non le chiamava così, il termine fu inventato molto tempo dopo), ai combattenti della Prima Guerra Mondiale (alla fine fu chiamata “La Grande Guerra”, allo scoppio non si sapeva che sarebbe stata mondiale nè che ne sarebbe seguita una seconda), ai computer che fanno tutto automaticamente… (guarda l’immagine https://www.webcomics.it/uebagency/files/2014/04/come-lavora-un.jpg)
          Tutto un “sentito dire”, le scuole superiori è un pò che non le frequento, ma non mi stupirei che i piani di studio governativi volontariamente lascino nell’ignoranza la gente. 🙁
          … e l’informarsi, il pensare non lo fanno tutti… costa fatica leggere, il cellulare è così comodo… comunque esiste Wikipedia, un sunto enciclopedico che dà le notizie controllate e ricontrollate. Basta informarsi anche sul Web da una fonte sicura. Essendo un redattore Wikipediano ti posso garantire che tutte le voci sono prese altrove, non sono ricerche originali ma hanno delle fonti e che sono molto fiscali sulle fonti (e non tutte le fonti sono accettate, spesso mettono un “senza fonte” perchè sanno che una cosa è vera ma non ci sono fonti a dimostrarlo).

  2. Volendo ci sarebbe anche la questione del vento: nella luna non c’è vento eppure la bandiera sventola

    Una spiegazione logica potrebbe essere che sì l’uomo è andato sulla luna, ma dato che tutta questa megatecnologia non c’era o non funzionava così bene, hanno fatto una ricostruzione sulla terra, probabilmente anche prima dello sbarco effettivo (l’America era in gara con la Russia ed aveva fretta; inoltre doveva dare un’immagine di stabilità e di sicurezza 😉 )

    1. Lo sventolamento della bandiera non fu dato dal vento su un ipotetico set, ma bensì dalla mancanza dell’aria stessa sulla superficie lunare e dal movimento trasferito su di essa durante la sua fissazione. In condizioni ad atm 1, la bandiera si ritroverebbe, come anche noi in questo momento, immerso in un fluido gassoso con la propria resistenza. Avete presente i test nel tunnel del vento per le automobili? Vengono usati, soprattutto in ambito sportivo, per misurare la resistenza dell’aria sul veicolo a determinate velocità. Se, a condizioni di vento 0, stessimo piantando una bandiera, questa, soggetta alla resistenza dell’aria, dopo un pò smetterebbe di penzolare. Sulla luna, in assenza di una qualsivoglia tipo di atmosfera, e dunque quasi priva di resistenza ad attrito (quasi perché comunque un pò di pulviscolo cosmico c’è) la bandiera si ritrova a penzolare come un pendolo e dunque smetterebbe di muoversi solo dopo aver esaurito l’energia cinetica derivato dai movimenti dell’astronauta che la stava piantando.

      1. Mi sono andato a vedere un paio di ore di filmati sulla bandiera e ho trovato un esperimento di Mithbusters in una camera sottovuoto che mostrava che in effetti la bandiera sventola in quel modo assurdo in assenza di gravità. Non parlo molto l’inglese ma credo di aver capito (e Attivissimo lo ha confermato in un altro filmato) che una bandiera in assenza di atmosfera, finchè non esaurisce la sua spinta cinetica ha stranissimi movimenti… peccato non abbiano potuto replicare l’esperimento con la gravità lunare…
        Qundi il mito della bandiera che garrisce sembra svanito. Ho visto altri filmati in cui la bandiera sembrava muoversi mentre passava qualcuno ad una certa distanza, ma dirlo esattamente con la resa di youtube è dura.
        In ogni caso ho trovato questo film (non l’ho capito bene, sembra dire che le immagini dell’Apollo 17 e 14 sono molto simili) https://www.youtube.com/watch?v=JxEV6H7Shpc … ma pur non avendolo capito ho notato qualcosa e vorrei farti soffermare sulle ombre degli astronauti. Se io mi muovo sulla terra, diciamo su una spiaggia, la mia ombra è lunga …diciamo un metro (in quest’esperimento non stiamo parlando di sole bassissimo all’orizzonte, ma funziona quasi ugualmente a meno che non stia tramontando). se una persona è a 10 metri da me la sua ombra è lunga… un metro. E questo perchè il sole essendo distante da noi non viene influenzato dai miei 10 metri di avvicinamento. Se io e l’altra persona siamo in piedi le nostre ombre saranno alte uguali (proporzionalmente alle nostre altezze).
        Sulla Luna invece sembra che le ombre di due persone distanti una decina di metri siano diverse e se la prima persona si avvicina alla seconda l’ombra cambia di lunghezza. E il sole quando lo riprendono non sembra bassissimo sull’orizzonte pur facendo delle ombre lunghissime (sarà la mancanza d’atmosfera?)… non sarà strano questo effetto?
        Questo avverrebbe solo se la fonte luminosa NON fosse un sole lontano milioni di chilometri ma una qualche fonte luminosa molto più vicina. Ti avvicini alla fonte luminosa? La tua ombra cambia… è strano questo comportamento delle ombre lunari? Mistero? Boh.
        Vorrei poi farti vedere lo sbarco della missione del 1971 dell’Apollo 14 http://youtu.be/W1NGXL3wc0M?t=6m32s
        Non ti sembra che la ripresa del primo passo sul suolo lunare rispetto all’Apollo 11 sia diversa? Angolo sbagliato della telecamera, la teleamera molto più vicina (in effetti non è che potevano avere un braccio di 20 metri che sporgesse dall’Apollo), nessun misterioso “giramento di camera che era stata montata storta”… vabbè che sono passati due anni, ma di solito si migliora con l’esperienza e il tempo…
        Io non dico che la seconda ripresa sia stata fatta sulla Luna e la prima no (non ne ho le prove)… però la seconda sembra meno “artefatta” della prima che sebbene sfocata è tutta “perfettina”… l’astronauta che scende di profilo e si capisce che poggia il piede sulla Luna. La cosa vista dall’alto funzionerebbe male. Poco coreografica e se ne saranno accorti alla Nasa, no?
        E poi… ma la ripresa originale (non ritrasmessa da una TV) del primo passo del primo uomo sulla Luna dov’è? Piantano la bandiera e vedi il filmato fatto bene, saltano sulla Luna e idem… sbarca l’uomo sulla Luna e il filmato?
        Guarda questo filmato, montato con materiale Nasa… c’è il momento dello sbarco… visto dall’alto.
        http://youtu.be/kAYzJyqp1oo?t=2m45s ecco, tu vedi questa misteriosa asta che tiene una telecamera sulla destra dell’astronauta? Ne vedi l’ombra? Io no… e sì che si vede bene Amstrong… però è una ripresa poco coreografica rispetto all’uomo di profilo… 🙁
        Guarda questo film… immagini Nasa ovunque (non ritrasmesse dalla TV) e al momento dello sbarco? Fanno vedere l’immagine dalla TV http://youtu.be/JC-cyoqKjpQ?t=1h3m50s … mezzo mondo che guarda le immagini ritrasmesse dalla TV
        Guarda il film per il 40° anniversario (fonte Nasa) ripropongono almeno 3 volte lo sbarco (non l’ho visto tutto) All’inizio, in mezzo e alla fine. http://youtu.be/ez0bFWKR9-0?t=26m18s
        E tutte le volte che Amstrong fa il primo passo ci sono le immagini ritrasmesse dalla TV. Per altre immagini sulla luna hanno le riprese originali montate, ma proprio il primo passo NON l’hanno ripreso con una telecamera con una buona definizione.
        L’hanno ripreso dalla TV, cioè ci propongono il segnale sporco che ha travalicato milioni di Km… nemmeno la briga di far scendere di nuovo Amstrong e dirci “Guarda, questo è il filmato originale” (li avrebbero beccati subito comunque, ci sono migliaia di persone al mondo che fanno le pulci a queste cose per vedere le discrepanze).
        Il filmato in buona definizione dello sbarco io non l’ho trovato, ecco. Ma potrebbe essermi sfuggito (non passo le mie ore su youtube)… e quindi?
        E quindi abbiamo un filmato sporco che si vede male, nel quale qualcuno monta la telecamera a rovescio e poi l’aggiusta (lo dice Ruggero Orlando, che era a Cape Canaveral, nel filmato Rai), fatto da una telecamera su un misterioso braccio che sporge dal Lem (braccio che non si vede mai in nessun altra foto o filmato). Lo stesso braccio che dovrebbe essere di fianco ad Amstrong quando scende inquadrato dall’alto non si vede…
        … e quindi la mia domanda non è tanto campata in aria: chi riprendeva il primo uomo che in mondovisione è sceso sulla Luna? Un alieno?
        O c’è qualcosa che non ci hanno mai detto?

        1. Se ti riferisci al punto 0:15 del primo video, posso risponderti in breve: la luna è tutto un cratere. La sua superficie è talmente irregolare che dà l’impressione di avere ombre di lunghezze diverse allo stesso grado di inclinazione del sole. Se una è proiettata su una superficie in salita e l’altra sul piano, sulla superficie in salita si fermerà prima di quella sul piano.
          C’è da dire che è vero che le riprese son diverse, ma vorrei ricordarti che non sempre nell’andare avanti si migliora. Se fosse vero questo principio, l’incidente dell’Apollo 13 non si sarebbe mai verificato. Oppure quello di Windows 8.1. Se è vero che il braccio robotico del LEM teneva la telecamera, non è impensabile che fosse pieghevole, in quanto fuori non poteva stare per tutta la durata delle manovre. Se l’obiettivo aveva una diversa inquadratura, è probabile che gli astronauti dell’Apollo 14 non lo avessero manovrato come quelli dell’Apollo 11.
          Riguardo al filmato di Amstrong dall’alto, non credo che fosse ripreso dal braccio del LEM. Ci sono dei strani riflessi che decorrono parallelamente dall’angolo in alto a sinistra verso in basso a destra dello schermo. Mi capitava di trovarmi riflessi analoghi quando riprendevo con la fotocamera attraverso il finestrino dell’auto. Penso che si tratti di una ripresa dall’interno del LEM.
          Inoltre c’è da dire una cosa: non è che vi fosse una così alta risoluzione disponibili per le immagini del periodo. O per meglio dire, le cineprese con la più alta definizione di immagini erano praticamente esclusiva delle emittenti televisive ed erano apparecchi troppo grandi da poterli montare sul modulo. L’unica era quella di montare una sorta di super 8, che al periodo era abbastanza contenuta in dimensioni, anche se a discapito della risoluzione. Non è come ai giorni nostri che ormai l’HD lo troviamo pure nelle webcam integrate ai laptop.

          1. Si, le ombre di cui parlo sono proprio quelle del minuto 0:15 e seguenti …e no; gli astronauti non fecero allunare il Lem in una scarpata ma in un punto pianeggiante. Perchè rischiare di tenere in sollecitazione gli ammortizzatori? Perchè far scendere il Lem vicino ad una scarpata o a una salita? Il punto fu scelto accuratamente perchè in pianura e di certo a 10 metri dal Lem non c’era una scarpata (gli astronauti non camminano storti come quando affrontano delle salite) e in ogni caso gli astronauti avevano un certo margine di manovra per risalire o spostarsi nell’atterraggio.
            Per le riprese dovevano un pò migliorare, ora non ho visto tutti i primi passi sulla Luna di tutte le missioni ma apparentemente non ci sono immagini così da lontano del primo passo di un astronauta (subito dopo l’atterraggio) oltre quelle di Amstrong. Per Win 8.1 ti dò ragione. 😀
            Passiamo al braccio pieghevole che esce dalla parte inferiore del Lem e viene manovrato dal secondo astronauta. Come fà a manovrarlo? Come fà dall’interno a montarci sopra una telecamera al contrario? E soprattutto dov’è? Lo ritirano subito dentro perchè dava fastidio? Io lo avrei lasciato per fare delle riprese…
            Queste sono varie foto e disegni del Lem… il braccio non lo si vede… Google immagini (anche https://it.wikipedia.org/wiki/File:LM_illustration_02-IT.png)
            Il filmato dall’alto è ripreso da uno dei finestrini vicino alla cima della scaletta da Aldrin, infatti la prospettiva fa vedere solo la parte superiore di Amstrong… ma il problema è: dove stà il braccio che dovrebbe riprendere Amstrong? Dovrebbe essere lungo, proiettare un ombra e arrivare ad essere di fronte alla spalla sinistra di Amstrong. Ti faccio uno schemino e ti faccio vedere la discesa di Aldrin pochi minuti dopo quella di Amstrong (c’è una foto, un immagine decente 🙂 ).
            https://www.webcomics.it/uebagency/files/2014/04/collage.jpg
            Ho inserito in rosso la probabile posizione del braccio per riprendere Amstrong quasi di faccia: vicino ad uno degli ammortizzatori e manovrata dall’alto da Aldrin (secondo Ruggero Orlando, se invece l’ha manovrata Amstrong non si vede farlo in nessun filmato). Ricordo che in uno speciale per i 40 anni dall’allunaggio Piero Angela (o Alberto Angela) parlarono di Amstrong che faceva fuoriuscire il braccio dall’astronave… mi sembra strano visto che ha le mani sulla scaletta e dei guanti abbastanza grossi. (E poi, ripeto, non lo si vede farlo nel filmato dall’alto.)
            Ecco, nella foto della discesa di Aldrin dov’è il braccio?

            Le immagini e i filmati del periodo andavano benissimo (in the Aviator montano le cineprese sugli aerei per fare un film) infatti gli altri filmati girati sulla Luna non sono stati ritrasmessi alla Terra ma sono filmati in Super otto girati in loco e sviluppati alla Nasa.
            Questo è un filmato in otto millimetri Italiano di 10 anni prima fatto con una macchinetta portatile da un dilettante https://www.youtube.com/watch?v=Yh-oysQmtKQ (è stata la prima cosa che ho trovato del 1959 e Italiana)… come vedi la qualità non è eccelsa, ma migliore delle immagini che ci fanno vedere dello sbarco.
            Perchè il filmato originale dello sbarco… non lo fanno vedere. Mai. La trasmissione a Terra di quel filmato si, la pellicola dello sbarco no.
            Vuol dire che trasmettevano in diretta un momento così importante senza imprimerlo su pellicola? Humm, ma sono alla Nasa o una radio libera nel 1977? Probabilmente uno dei tre filmati che è rimasto più impresso nella memoria collettiva (il secondo sono le torri gemelle e per il terzo sono indeciso tra la gonna di Marilyn Monroe e la tragedia dello Zeppelin) e non lo riprendono? Lo trasmettono e amen? E se c’era un blackout nelle trasmissioni di quell’antennina di 60cm di diametro? Se il segnale non arrivava? Se si interrompeva la trasmissione video proprio nel momento cruciale? O.o
            Attenzione, io continuo a dire “Non è che non sono andati sulla Luna, ci mancherebbe… ma non sono sicuro che ci abbiano detto tutta la verità!

  3. Parlare di luna e terreno pianeggiante è giá di per sé una contraddizione in termini. La luna è stata bersaglio di asteroidi di ogni forma, tant’è che alcuni frammenti sono arrivati pure sulla terra. Anche la terra se per questo, ma dalla sua ha un’atmosfera, che ha impedito ai piú piccoli di raggiungere il suolo. Diciamo che hanno scelto l’area meno accidentata, ma in alcune foto si vede che il terreno è comunque leggermente inclinato. Inoltre non mi preoccuperei tanto dello sforzare troppo le sospensioni o gli armotizzatori, anche perché la gravitá lunare é molto piú bassa di quella terrestre: il modulo, per quanto pesante, non avrebbe rischiato di rovinarle, al contrario di quanto accadrebbe sulla terra.
    Riguardo al braccio, che effettivamente non lo fanno vedere, le manovre le avrebbero potute compiere con i comandi dell’abitacolo e forse la cinepresa era giá montata lí. Sarebbe logico, poiché in ambienti del genere è un bene non realizzare troppe vie di ingresso e uscita.
    Riguardo alla mancanza di nasti per la registrazione non mi pare cosí illogico: a differenza (anche se non molta) del piú attuale programma shuttle, avere il minor peso possibile era fondamentale. Tagliavano ovunque e stavano attenti pure al peso dell’astronauta. Hanno evidentemente evitato di aggiungere il meccanismo di registrazione per tagliare non solo di peso, ma anche di volume.

    1. Oh, neanche a dirlo e la teoria del braccio è campata in aria… Non so nemmeno il perché ho iniziato a fissarmici anche io, ma vabbé, prendiamolo come un errore in buona fede.
      Mentre cercavo materiale per un mio futuro vlog (ho un canale su youtube, ma non lo linko qua e spiegherò in fondo il perché) e finita la ricerca ne ho approfittato per cercare qualcosa per rispondere ai tuoi dubbi e ho trovato questo sito:

      http://ceifan.org/moon_hoax3.htm

      In questo sito viene spiegato meglio il perché le ombre hanno differenti lunghezze e il come fu possibile riprendere la discesa di Amstrong: semplicemente un elemento ribaltabile nascondeva la cinepresa e prima di scendere l’hanno aperto. Qua la pagina di wikipedia U.S.A. che spiega nel dettaglio questo elemento del LEM non citato nel wikipedia italia (o che furbescamente non ho notato):

      http://en.wikipedia.org/wiki/Apollo_TV_camera

      Poi un’altra cosa: ho voluto cercare qualcosa a riguardo della mancanza di nastri registrati in loco. La mia ipotesi è campata in aria pochi istanti fa: ci furono registrazioni sul posto, ma non con betamax o VHS, ma tramite registrazione su bobine di nastro, un formato particolare che, ahimé, è decisamente fuori standard. Oltre a questo, purtroppo erano un formato costoso e i fondi delle missioni Apollo venivano ogni anno decurtate, con conseguenza che dovevano riutilizzare le stesse bobine, cancellando per sempre delle preziose registrazioni in “alta definizione”.

      Ora, non linko, ne nomino il mio canale, per il semplice motivo che non mi va di farmi pubblicità in questo modo. Per ovviare possibili curiosità in merito, non mi occupo di bufale. Quelle le lascio ai professionisti del settore caseario.
      Con questo ti saluto, ma non fraintendere: semplicemente vorrei occuparmi anche della mia situazione universitaria e dunque di tempo ne ho poco per un sacco di cose (tranne per i blog a vignette come il tuo :D). CIAO!

      1. Ho letto i tuoi due messaggi e, per prima cosa, ti ringrazio della pazienza e del tempo che hai usato per rispondere.
        Di solito non ci si pensa, si legge un messaggio in due minuti ma dietro ci sono ragionamenti, ricerca di fonti (spesso in altre lingue da tradurre), una revisione del messaggio per errori ortografici, una revisione per cambiare qualche passaggio chiarendolo, una rilettura, qualche semplificazione o battuta quì e là, una riflessione, la pubblicazione.
        La rilettura del messaggio pubblicato e il notare un banalissimo errore di ortografia o l’insorgere di un concetto migliore nella testa per spiegare qualcosa.

        Quindi so che ci vogliono ore per poche righe di messaggio e ti ringrazio di averle dedicate a questa discussione e a queste vignette (che spero facciano anche riflettere oltre che ridere, se fanno ridere 🙂 )
        La stanchezza è tanta (sono le tre di notte) ma rispondo brevemente ai concetti promettendomi a mente fresca e lontano dal lavoro di approfondire (spero) facendo altre ricerche per me stesso.
        Il blog in cui ci sono tutte quelle prove si basa su un lavoro di Paolo Attivissimo, spesso sbugiardato (si dimentica di dirlo) da tanti ingegneri (ha scritto e riportato di quelle cose), elettronici, fisici, e altri esperti che ne sanno più di lui in molti campi.
        Infatti lui porta delle prove abbastanza blande, spesso basate sul ragionamento, ai suoi discorsi. O riporta le conclusioni ufficiali di inchieste che onestamente fanno acqua da tutte le parti. Se fosse vissuto al tempo dei Romani avrebbe detto che Roma l’avevano bruciata i Cristiani (non fù nemmeno Nerone a bruciarla, ma divago…)
        Io da geometra ho scritto una volta, tantissimi anni fa, a proposito delle Torri gemelle di New York. Dicendogli che il kerosene che brucia non può mai fondere l’acciaio (altrimenti un aereo che si incendia si liquefa nelle lamiere… cosa mai accaduta) mentre lui sosteneva la tesi dell’incendio per poi ripiegare (un annetto dopo e in seguito all’inchiesta ufficiale) sull’effetto catasta per il crollo delle torri (cosa che non spiega come mai tutte i pilastri cedono contemporaneamente ma più funzionale di un “incendio che di punto in bianco liquefa tutti i pilasti contemporaneamente e fa crollare un piano perfettamente in verticale su quello sottostante).
        Naturalmente un fisico gli farà facilmente notare che la legge della caduta dei gravi non spiega la velocità di caduta delle torri in un ambiente dotato della gravità terrestre, della resistenza dei materiali, inerzia etc. Ma io di queste cose non ne parlo. Sono un geometra.
        Quindi le prove di Attivissimo sulle conche lunari le trovo molto dubbie… per il fatto che le usa lui! La stessa spiegazione che dà sul movimento della bandiera è falsa. Infatti non spiega lo stranissimo movimento finale dopo aver piantato la bandiera. Le prove in camera del vuoto di Mythbuster invece lo spiegano. 🙂 (e ho visto un filmato in cui infatti cita Mythbuster in una conferenza, ma l’articolo da cui questo blog ha preso il materiale sarà precedente). Lui ti dice
        Alcuni obiettano che nelle fotografie degli astronauti sulla Luna il drappo della bandiera sembra garrire nel vento, come nell’immagine qui accanto. Ma sulla Luna non c’è aria e quindi non c’è vento: pertanto, secondo loro, il drappo dovrebbe penzolare mollemente dall’asta.
        In realtà la bandiera sembra sventolare perché è sorretta da un’astina orizzontale telescopica, ben visibile se si guardano con attenzione le immagini (per esempio l’ingrandimento della stessa foto mostrato qui sotto). La NASA, infatti, si rese conto che una bandiera floscia non avrebbe fatto un bell’effetto nel vuoto e quindi escogitò questa soluzione tecnica semplice ed efficace.

        Il che non spiega il movimento in basso della bandiera. dice solo che c’era un asta che la teneva orizzontale. Ma tutti vedono la bandiera sventolare. Lui che ti spiega? L’asta orizzontale. E un asta fa sventolare una bandiera? No, la tiene orizzontale. Mythbusters ti fa vedere che il movimento per fissare la seconda asta verticale su quella verticale piantata nel “terreno” (se si può parlare di terreno sulla luna) provocò una torsione che si è ripercossa sulla tela della bandiera e (in assenza di atmosfera) questa fa un movimento stranissimo in basso.

        Tralascio le foto Nasa (vedi questo pixel? è il Lem… me le facciano vedere più grandi i pixel… per me può essere anche una astronave aliena un pixel! Non si può con i telescopi odierni? Alla Nasa evitino di farci vedere un pixel, che potrebbero mettere con Photoshop, e dirmi che è l’ombra del lem, vivo bene lo stesso http://3.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/SmC86cA3PzI/AAAAAAAAIHo/8ljjs83JsZQ/s1600-h/apollo17labeled.jpg), tralascio la ripresa successiva di un altra missione nel punto di un Apollo (http://complottilunari.blogspot.it/2009/06/prove-dello-sbarco-le-conferme-della.html) che fa vedere lo scenario identico (ok, e non hanno fotografato la base del Lem? Un manufatto? Il Rover? Ennò perchè sono ricostruzioni al computer fatte partendo da foto in quota che stranamente non mostrano gli unici artefatti terrestri sulla Luna. Non sono prove, sono ricostruzioni al PC basate sulle foto Nasa anche se Attivissimo dice il contrario)
        Perchè trovo dubbio il discorso di Attivissimo (riportato in quel link che hai postato)? Perchè non ci possono essere conche ovunque e che in ogni caso fanno si che chi si trovi più vicino alla macchina da presa abbia l’ombra più lunga. Ok quella sotto la bandiera, ok altre due, tre 5… ma ci sono conche in tutte le direzioni? Il Lem non è mica atterrato in cima ad una torre… ci sono i crateri, è vero, gli avvallamenti, è vero, ma ho trovato decine di foto di missioni differenti e chi è vicino al Lem ha l’ombra lunga (l’altro ha sempre la sfortuna dell’avvallamento). Finalmente in un articolo di Attivissimo ho trovato questa foto. L’astronauta vicino al Lem non ha come al solito l’ombra più lunga (ad occhio) di quella dell’astronauta vicino alla bandiera http://2.bp.blogspot.com/_ebKDfm0h1oI/TCYZWVIoysI/AAAAAAAALnU/6hFqi01o_9g/s1600/FTV-0002197+HD+flag+salute+screenshot.png
        che però è più alto della bandiera, è nello stesso avvallamento e ha l’ombra più piccola della bandiera vabbè… allora mi ci sono messo a fare le prove con una lampadina, vicino alla fonte le ombre sono più corte e lontano più lunghe… quindi tutto il ragionamento sballa …. ma se Attivissimo mi dice che il Sole è rotondo dopo le passate avventure con lui da parte mia e di altri (“ma leggiti le 3512 pagine di questo rapporto in Inglese che dice tutte le posizioni di quella portaerei” a riguardo della barzalletta del faro e della Portaerei, quindi di un argomento che a prescindere è falso ma lui porta a testimonianza un documento che non dice nulla) io sono in dubbio… 🙁
        Epperò io NON conoscevo quella telecamera che mi hai mostrato, non l’avevo mai vista in nessuna foto, filmato o altro. E per una ragione semplice. Tutte gli altri filmati sono fatti con quella. il collage https://www.webcomics.it/uebagency/files/2014/04/collage.jpg non la mostra negli schemi tecnici o in una foto, ma ci sono le specifiche in inglese su Wikipedia. (quindi diamo per buono che il mistero è risolto, ma continuerò ad usare questa battuta sull’alieno con gli amici).
        Il fatto che abbiano cancellato i filmati… beh, permettimi di dire che non ci credo. Quanto può costare un nastro già impressionato? 100000 dollari? Ma anche un milione di dollari… un miliardo… ma ti sembra che il simbolo della vittoria degli Americani sui Russi nella corsa allo spazio non lo abbiano triplicato e messo nella cassaforte degli originali ad atmosfera controllata con tutti i materiali video-fotografici delle missioni? (noi non vediamo mai gli originali ma copie fatte prima di blindare il materiale originale per dei posteri.), se mi dici che hanno ridipinto la Gioconda perchè avevano finito la carta da parati al Louvre otterrai la mia stessa aria di scetticismo!
        Dai, non ci credo.
        Detto questo 1° non te la prendere se Attivissimo non mi stà simpatico (è uno che ripete le cose a pappagallo degli altri e se gli dici che il kerosene brucia a 800 gradi ti dice di leggerti un libro in Inglese di 200 pagine con le prove fatte in USA sul kerosene e l’acciaio. E a parte che poi il libro dava ragione a me questo mi stà sulle scatole perchè elude il problema che se non fondono contemporaneamente tutte i pilastri un piano non cade verticale sull’altro ma si ha un inclinazione che poi porta fuori asse tutta la caduta.)
        2° Rigrazie della risposta
        3° Grazie per la foto sulla macchina fotografica del Lem, non l’avevo veramente mai vista da nessuna parte.
        4° Non sentirti obbligato a rispondere, il tempo scarseggia sempre, possiamo utilizzarlo meglio di queste “elucubrazioni notturne” che come dico sempre io “Ma anche se avessi ragione, non mi ci pago mica le bollette!” 🙂
        In bocca al lupo per l’università, se ti vuoi fare pubblicità per il canale su youtube fattela pure in questo spazio, altrimenti (come mia curiosità personale) se vuoi lasciarmi un messaggio privato per dirmi il link sarò felicissimo di darci un occhiata. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

New Report

Close