Stai leggendo il blog di: Gaunt Noir
Questo blog ha 4 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: 10 : Mesi dopo, OTAKUPALS

Trecento – parte 1

Questo post si trova nella categoria: 10 : Mesi dopo, OTAKUPALS
Tags:

17 responses to “Trecento – parte 1

  1. DA FSCK? Ci lasci con una tavola in bianco nero e rosso e ci riproponi questa… Questa… Questa pucciosata?
    Solo una domanda: è parte della storia o è uno spin off?

    PS: Guanciotte! :3

  2. o dea… riesci a pasare da una scena tesissima e in parte cupa (solo in parte?) e adesso questo?
    Ammetto che non riesco a decidermi su quale dei due stili mi piaccia di più. Però Rosa felice e puccettosa riesce a trasmettermi serenità 🙂 non fare domande ^^ son fatta strana io 🙂
    E comunque dimenticavo. Sei sempre il migliore Gaunt anche in versione puccettosa 🙂

  3. Argh… chi ha vinto? Chi ha perso? Chi ha segnato? L’autore ha fatto un nuovo restart? Perché ha di nuovo i capelli corti? Ma sopratutto… ci sono altre duecentonovantanove Rosa?!

    Malefico!

  4. Ma lo sai che all’inizio pensavo, vedendo bianco prima di scorrere, che non avesse caricato la pagina? Dovevi iniziare a sfumare prima! XD

  5. O___O
    L’autore è stato così carino da premere il grande pulsante rosso con scritto RESET? Se è così, il Gaunt dov’è finito? D:

  6. Non vorrei fosse un red herring tipo il finto happy end dell’ultimo episodio di Evangelion… Comunque aspetto di vedere dove vuoi andare a parare, inutile commentare a vanvera di volta in volta 🙂

  7. Concordo in pieno con Vaz… con tutti questi continui cambiamenti e sorprese, conviene fare un super-commentone finale. ^_^’
    ADORRRRRRO Rosa in versione puccio-kawai! =^u^=

  8. Anch’io come Dhaos sono rimasta in “attesa” che la pagina caricasse.
    Poi ho notato l’azzurro e…
    Potenza dello scroll…
    Pucciosita’ a manetta!

    E adesso?

  9. In origine questa era pensata per essere una unica lunga striscia.

    I colpi di scena si sarebbero risolti semplicemente scrollando col mouse. Ma i tempi sono quelli che sono e mi era proprio impossibile prepararla tutta per oggi.

    Ho pensato: o tengo il blog fermo finché non la finisco, o la pubblico un pezzo alla volta… 🙂

    Quindi grandissimi (e soprattutto graditissimi) coloro che commenteranno nonostante tutto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *