Stai leggendo il blog di: roberto
Questo blog ha 27 Followers

Sono un fumettista per hobby (nella vita reale lavoro come medico), completamente autodidatta. Da sempre innamorato dei fumetti, che continuo a collezionare in maniera maniacale nonostante i problemi di spazio, ho coltivato la passione per il disegno fin dall’infanzia, iniziando a un certo punto a comporre storie a fumetti.

Il progetto “Le saghe di Seelhoë” risale a molti anni fa, ai tempi dell’università, come tentativo di fondere insieme due generi da me amatissimi, la fantascienza e il fantasy, innestando elementi tratti dalla mitologia celtica in un contesto sci-fi (una specie di space-fantasy, per così dire). Purtroppo la mia lentezza nel disegno, e anche una certa incostanza, condizionano pesantemente e via via dilatano negli anni i tempi di realizzazione delle storie. Dopo un centinaio di tavole le priorità della vita reale prendono il sopravvento su un hobby che avrebbe bisogno di tempo, ma che viene invece compresso in ritagli sempre più esigui. A peggiorare le cose, nel corso di un furto vengono perduti i bozzetti delle prime quindici tavole di quello che avrebbe dovuto essere il nuovo episodio della serie. Lo scoraggiamento, gli impegni di lavoro e di famiglia e una buona quota di svogliatezza fermano pressoché del tutto la produzione e le Saghe finiscono in fondo a un cassetto per diversi anni.

Alla fine del 2012, con la scoperta della tavola grafica e delle opportunità offerte dal disegno digitale anche in termini di velocità di realizzazione, riprendo a disegnare la serie e comincio a pubblicarla on line. Grazie alle opportunità di contatto offerte dal web, nel 2017 conosco Massimo Vertua, ideatore e curatore della rivista Ailus Fumetto, su cui vengono pubblicati i primi episodi brevi delle Saghe, e Paolo Motta, fondatore della Cooperativa Autori Fantastici, un collettivo di scrittori, illustratori e fumettisti. Con loro e il contributo di diversi autori anche affermati, come Enrico Teodorani e Marcello Toninelli, nasce l’idea di autoprodurre “Sherazade”, rivista antologica di genere fantastico, che contiene fra gli altri anche i miei lavori. Nello stesso periodo inizio inoltre  a collaborare con lo sceneggiatore Marcello Bondi nella realizzazione di storie brevi, di cui la prima è stata pubblicata nel giugno 2018 nel settimanale Skorpio edito da Aurea.