Stai leggendo il blog di: roberto
Questo blog ha 27 Followers
Ian S'Ewizi
Ian S’Ewizi 

Umano proveniente dal sistema solare di Handel, fa parte del corpo di guardia scelto del principe reggente Hemmhak. Temibile guerriero nel corpo a corpo, intelligente e dotato di grandi capacità deduttive, è anche amante delle arti e in particolare della musica: la sua abilità come compositore e suonatore di liuto gli ha permesso di far breccia nel cuore di Esin.

Esin Fioredibosco

Figlia del re degli elfi, è una Lorelei, o fata delle acque, forse la più potente di tutto Seelhoë, a quanto si dice, anche più del padre. Trae l’energia per le sue arti magiche dalla musica e con essa realizza i suoi incantesimi. Bellissima ma volubile, capricciosa e arrogante, viene soprannominata per il suo carattere “Spinadirosa”. Il suo fascino però si è rivelato un’arma a doppio taglio: nel tentativo di sedurre e soggiogare Ian, infatti, si è innamorata di lui.

Gyllon

E’ un Pixie, o “folletto verde”, piccolo elfo dei boschi. E’ stato il primo fra gli abitanti di Seelhoë a stringere amicizia con Ian. E’ dotato di un umorismo piuttosto pungente, a volte ai limiti del sarcasmo, del quale chiunque può divenire bersaglio. Per tale motivo non è ben visto da Esin, della quale spesso stigmatizza la volubilità, i capricci e le intemperanze. Fin dall’inizio ha cercato, senza successo, di mettere in guardia Ian circa il pessimo carattere della bella principessa.

Esuberante, sensuale e civettuola, ama essere al centro dell’attenzione, sa di piacere e non fa nulla per nasconderlo. Prova una fortissima antipatia, peraltro ampiamente ricambiata, per Esin, che spesso sfida al limite di ciò che sarebbe saggio fare. Purtroppo questa sua presunzione le gioca a volte brutti scherzi, e in più di un’occasione ha avuto modo di pentirsene. Nonostante questi insuccessi, però, non demorde. Ha avuto, fra gli altri, un flirt con Gael.

Cugino di Esin, fra gli elfi rappresenta una “mosca bianca” per la sua personalità piuttosto particolare. E’ infatti riflessivo, pacato, lontano dall’atteggiamento esuberante e spesso imprevedibile che caratterizza i suoi simili. Cerca di analizzare qualsiasi situazione in modo logico, senza cadere nell’eccesso di facili entusiasmi o scoraggiamenti. Per tale motivo viene a volte considerato un tipo freddo, soprattutto da Aureel, che per questo motivo l’ha lasciato.

Detto anche “l’Osservatore”, è il re degli elfi di Seelhoë, nonché padre di Esin. Aristocratico, talora forse snob, ha all’inizio avversato l’amore fra Esin e Ian, non ritenendo un comune mortale adeguato al lignaggio della figlia, ma ha dovuto ricredersi dopo che Ian gli ha salvato la vita dalle losche trame del Negromante. E’ alla ricerca della Spada di Maykron, arma magica che potrebbe permettergli di cambiare le sorti della guerra contro la regina Innelda.

Regina di Thule, il pianeta di ghiaccio, rappresenta la più grande minaccia per gli elfi di Seelhoë. Bellissima, astuta e crudele, col passare degli anni è riuscita a conquistare uno dopo l’altro i pianeti esterni del sistema. E’ anch’essa alla febbrile ricerca della Spada di Maykron, che le permetterebbe di chiudere una volta per tutte la partita nei confronti di Valthorn. Nessuno conosce le sue origini né il motivo del suo odio verso il Popolo delle Fate.