Stai leggendo il blog di: monkeybizart
Questo blog ha 0 Followers

Ernesto è padre. Fa l’idraulico. E’ un tipo semplice, privo di malizia e di particolare arguzia.
La sua ingenuità si scontra con un mondo complicato e più furbo di lui nel quale sembra non avere i mezzi per integrarsi completamente.
E’ un inadeguato. Un uomo che non riesce a stare al passo con le complicazioni della modernità e delle persone intorno a lui, ma che in fondo ha proprio nella sua semplicità e nel suo modo “inconsapevole” di affrontare la vita la sua arma migliore.
Nella famiglia però il suo ruolo non è messo in discussione, è il luogo in cui risulta nonostante tutto adeguato. E’ a modo suo il capo famiglia. Ama e teme sua moglie Tiziana. Con i figli ha un rapporto genuino.

…e la famiglia?

Tiziana: Madre. Casalinga. Anche lei è una donna semplice e di poche pretese. Tuttavia presenta a differenza del marito molte sfaccettature. E’ una donna che in generale accetta di buon grado la sua condizione di moglie, madre e donna di casa, ma che ogni tanto vive il rimpianto di quello che avrebbe potuto essere. E’ lei che tiene in mano le redini della situazione, cerca spesso di dare alla famiglia uno slancio verso la “civiltà” senza ottenere grandi risultati. Nonostante la sua insofferenza alle lacune evidenti della famiglia (sopratutto dei maschi) sa che infondo non la cambierebbe con nessuna.

Giancarlo: Figlio. 19 anni. Ha finito il liceo e non sa bene cosa fare nella vita.
Per alcuni aspetti è molto simile al padre. Semplice, pigro, ingenuo, bambacione, con poche pretese dalla vita. A differenza del padre a volte però emerge anche l’arroganza dei suoi 19 anni, quella convinzione di fondo di essere invincibile.
Passa le giornate tra divano, play station, smartphone (al quale ormai spesso si rivolge come a una persona) e uscite con gli amici. A volte balena in lui qualche idea di realizzare qualcosa per il suo futuro, ma poi non trova mai la forza nè le motivazioni per uscire dal suo letargo.

Laura: Figlia. 17 anni. E’ un pò l’occhio esterno della famiglia. Non si adegua alla grettezza di casa sua.
E’ intelligente, sensibile e piena di forza di volontà. Vuole comunque molto bene al padre che è la sua antitesi. Con la madre ha un rapporto più complicato, la stima ma non vuole diventare come lei, la vede frustrata nel suo ruolo di madre e moglie.

New Report

Close