Stai leggendo il blog di: chabiri
Questo blog ha 1 Followers

Informazioni sul titolo

Il titolo sarà “Dystopia” (perchè io ho una fissa per le distopie e utopie) con un sottotitolo piuttosto strano “l’utopia di una fangirl
Prima di tutto vi spiego la differenza tra distopia e utopia; in sostanza e in modo molto semplice, l’utopia è un luogo immaginario, ideale e positivo. Un luogo dove tutti vorrebbero vivere.
La distopia invece è un luogo spesso post apocalittico o apocalittico, o comunque un mondo in cui nessuno vorrebbe vivere (non so se conoscete 1984 di George Orwell una delle distopie per eccellenza)

Una “fangirl” (o fanboy se è un ragazzo) è qualcuno molto fissato/ maniaco/ nevrotico/ etc.. con qualcosa, libri, manga, film, qualsiasi cosa. Tutti in fondo siamo fangirl o fanboy di qualcosa, su, ammiettiamolo.  Apparte ciò torniamo al titolo.

Il racconto si svolgerà in un mondo diverso dal nostro, nonostante la protagonista provenga dalla terra, un mondo in cui le regole sono strane e molto diverse dalle nostre (regole che scoprirete con il tempo, altrimenti che gusto c’è se vi svelo tutto?). Un luogo appunto distopico, da cui deriva il titolo principale. Il sottotitolo invece ha due significati, uno per la protagonista e uno per il “cattivo”

Infatti tutti noi sognamo o immaginiamo un mondo alternativo, in cui ci piacerebbe vivere, un mondo che vediamo come modello da raggiungere, insomma, lo sapete da voi
La protagonista legge libri fantasy e spessissimo si immagina i mondi in cui si svolgono le storie, o immagina personaggi e racconti, arrivando quindi tutte le volte a creare delle utopie (ovviamente lo facciamo tutti senza redercene conto). E ovviamente, pure lei è una fangirl, sfegatata.

L’altro significato invece, beh non ve lo dico, sorpresa! Se volete saperne di più dovrete seguire la storia ehhehehehe

 

Parliamo della trama…

Athena nasce e vive come una comunissima ragazza, cresce leggendo, leggendo e fangirlando su qualsiasi cosa. Come tutti i normali ragazzi, che mpazziscono dietro a qualcosa, a qualsiasi cosa, lei impazzisce dietro a libri fantasy. Ama il fantasy e non si fa sfuggire neanche un libro. Fin qui tutto normale, se non fosse per il fatto che da quando è piccola vede strane creature dalle fattezze elfiche. Per la precisione “due stalker che si alternano un mese per uno e che non mi danno pace” (testuali parole)

Poi improvvisamente la sua vita viene sconvolta da altri strani individui che, senza mezzi termini la trascinano e la coinvolgono in un’avventura che ha tutta l’aria di essere una classica trama fantasy con gli stessi chlichè, tipici delle saghe fantasy.
Ma come reagirà una “fungirl” a tutto questo?

 

Un racconto fantasy, in cui gioco molto su quanto spesso una “fangirl” dica cose incomprensibili o senza un vero senzo logico e utile. Ovviamente pure io sono una fangirl, mi allettava l’idea di vedere come una ragazza che ama i fantasy possa ritrovarsi protagonista di una storia, portandosi dietro tutte le sue gaff e fissazioni da vera fangirl. Volevo fare un fumetto fantasy classico ma poichè mi annoiavo praticamente da sola, ho partorito questo incorcio tra sarcasmo (autosarcasmo) e fantasy.

 

(pagina in via d’aggiornamento, in quanto non voglio essere spoilerosa)

New Report

Close