Stai leggendo il blog di: marcorossi
Questo blog ha 25 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: 5 - Il volto di Raha

Processo a Pumpu (4)

Vota l'articolo!

4

 

Questo pezzo del processo, che temevo fosse un po’ troppo lungo, alla fine con la quarantena sta andando via abbastanza in fretta.

Ho cambiato leggermente il dialogo di Lariza rispetto a come l’avevo progettato per chiarire meglio perché questi si stanno comportando così da stronzi.

Questo post si trova nella categoria: 5 - Il volto di Raha

2 responses to “Processo a Pumpu (4)

    1. In realtà nella mia prima sceneggatura Lariza non spiegava nulla e si limitava a dire che il comportamento di Pumpu era inaccettabile.

      Però leggendo i commenti (qui e su un’altra piattaforma in inglese dove carico questo fumetto) mi sono reso conto che il comportamento di questi quattro sembrava eccessivamente negativo.

      Il fatto è che nella mia testa era logico che si comportassero così, però chi legge il fumetto vede le cose in maniera diversa e non è detto che quello che è chiaro nella mia testa sia chiaro anche per gli altri.

      Quindi riflettendoci ho capito che per me è logico che questi si comportino così per il motivo che spiega Lariza, e ho cambiato il dialogo di Lariza per rendere la cosa più esplicita per chi legge.

      Io credo che questo fenomeno, la demonizzazione o (caproespiatorizzazione, scapegoating in inglese) sia un fenomeno molto comune, perché noi abbiamo bisogno di dei parametri di normalità morale per vivere, e quei casi che escono fuori dai parametri di una società sono problematici e non si riescono a “digerire”, quindi li si incolpa di riflesso.

      Io penso che Lariza sia stronza quanto gli altri, ma che comunque tutti loro siano stronzi in un modo molto umano, che in realtà può capitare a tutti. Questa è la mia saggissima opinione sulla natura umana!

      In generale il tema di questo fumetto è il rapporto tra identità e ideologia, ed infatti è incentrato su Pumpu che deve cambiare sia identità che ideologia, magari quando pubblico la prossima pagina scrivo un mappellozzo di commento su questo argomento tirandomela tantissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *