Stai leggendo il blog di: unapersonaintorno
Questo blog ha 6 Followers
Questa storia contiene 4 post

Naviga la storia: la-paraupa


Paperon de Paperina…

Più Paperina che Paperon…

Scusate il turpiloquio, ma upi e i soldi facili non sono mai andati d’accordo… Non temete però, prima o poi ce la farò a farmi ricoprire d’oro!!!

Iscriviti tra i FanZ di Very Affollated People su FB | Diventa amico (per quanto possibile!) di Squaw su FB| Guarda Very Affollated People su Youtube |

Share
Questo post si trova nella categoria: 1) Very Affollated People - Tutte le strippe, 2) Le strippe divise per pupazzi:, CINTIQ mon amour, La ParaUpa....

Naviga la storia: la-paraupa


41 responses to “Paperon de Paperina…

  1. Allora, io ci lavoro a PayPal.. tutto quello che ti serve per avere un conto e’ un’email, una carta di credito anche postepay.

    Apri un conto Business cosi’ puoi fare apparire il nome “UPI” invece del tuo nome di battesimo!

    Il nome vero e’ necessario perche’ dopo un po’ di tempo, per la legge antiriciclaggio, dobbiamo chiederti un documento di identita’ e se il nome non combacia i soldi rimangono in ostaggio 6 mesi!

    Paghi le stesse commissioni sia sul premier che sul business ma almeno non sveli al mondo internettiano il tuo nome!

    Se la gente ti manda pagamenti personali, niente commissioni, quindi e’ meglio accettare pagamenti cosi’!

    L’unica cosa e’ che, essendo donazioni, non sei coperta se qualcuno cambia idea e si fa restituire i soldi, quindi fai attenzione a quando o se il tuo conto diventa negativo.. altrimenti pensano che sei brutta e cattiva!

    Se hai domande, mandami un messaggio al mio indirizzo email (ma non lo pubblicare, o e’ la fine per me!)

  2. Dunque, io ho ereditato un conto corrente pieno di un paio di milioni di euro in Mozambico. Sono disposto a dividerne la metà con te se mi fai da prestanome e mi mandi 1000 euro per pagare le spese 🙂 Ci stai?

  3. Mi unisco ai tuoi complimenti sinceri,Pettinalabbra!!!! Io conosco l’ upetta da tantissimo tempo e sempre mi ha stupito per come una sua idea prende corpo in un foglio di carta. Non so se posso dirlo ma mi ha anche disegnato il ritratto, con tanto di firma. Sono certa che acquisterà valore nel tempo e sorrido ogni volta che lo ammiro.
    Quanto all’eleganza del tratto è davvero geniale. Basterebbe poterla guardare con una matita in mano… davvero unica. 🙂
    Upina, chiarisci le modalità di donazione al più presto perchè vorrei vedere quello che tirerai fuori dalla Cintiq!!!
    Un mao saluto

  4. Eheheheh povera Upetta, qua va a finire che mi diventa un manager che si fa di lexotan!
    Bellissima vignetta, come al solito.
    Cara Upi, sappi che il mio “come al solito” non è un termine usato a caso. Gironzolo un po’ fra i vari blog a fumetti quando non ho un cavolo da fare (sollazzandomi gratis alle spalle tue e degli altri disegnatori, eheheh), e devo dire che di blog ben disegnati in giro si riescono a trovare. Ma quello che mi ha sempre colpito del tuo è la tua granitica e incrollabile eleganza: non sei mai scivolata nel volgare, non hai mai disegnato una tetta o una chiappa, non si riesce a trovare UNA parolaccia che sia una… ma che dico “una parolaccia”… nemmeno un’allusione o un doppio senso, e guarda che ti seguo da anni.
    Tutto questo è ammirevole, al giorno d’oggi, dove ormai si cerca solo la risata sguaiata, la tetta in prima piano o la battutaccia di bassa lega. Forse alcuni non si rendono conto del lavoro e del talento che c’è dietro a tutto questo. Voglio solp che tu sappia che c’è gente, come me, che certe cose le nota. Bravissima, accetta i miei complimenti sinceri.

  5. Della tua vita non so assolutamente niente.
    Ciò non toglie che veda come in ogni strip ti stia premurando di ricordare insistentemente come fare per darti i soldi con elucubrazioni su conti e bonifici, e allo stesso tempo metta le mani avanti come se ti stessero costringendo a prenderli.
    Se i tuoi fan vogliono possono pure comprarti uno studio intero, ognuno fa quello che vuole, ma questo modo di fare è un tantino ipocrita.

  6. Ehi ci sono anche io!!! E anche io se metti paypal o come cippero si chiama contrunuirò nel mio piccolo 🙂 🙂 Te lo meriti proprio!!!

  7. @Upi: tu scrivi “meglio premier, secondo Bostoniano”.

    IO non ci capisco niente di paypall (anche io non sono riuscito nemmeno a pagarci un libro che volevo, come dice aoichan) ma quello che dice Bostoniano ma fa pensare …

    “Premier, premier. Per fare i soldi in fretta è la formula più sicura…”
    Mi viene il dubbio che potrebbe anche essere una battuta 🙂

  8. AAAAArgh!
    come ti capisco riguardo paypal, sto cercando di comprare il primo libro pubblicato di un mio caro amico ma sembra un’impresa difficile persono quando si paga… >_<
    Coraggio Upi!!! tieni duro!

    …ma…non sarebbe una figata se shockdom stessa organizzasse qualcosa in modo tale che i fans possano donare qualcosuccia ai loro autori preferiti??
    o sarebbe un casino ancora peggiore??

  9. @ Upi: nessuno di noi ha mai pensato ad un phishing da parte tua! ANZI!! sappiamo anche che tutto questo ti ha creato taaanti scrupoli… ma anche noi abbiamo un secondo fine, sai? ovvero vedere quanto di bello saresti capace di darci con qualche strumentopolo in più! per ora quella che regala sei tu, facendoci tantissimo sorridere e (ma guarda un po…!) GRATIS.

  10. Oddio KristianO e voi tutti!!! 🙂 L’avete presa proprio sul serio! Ma messa così sembra che, la cintiq, ve l’abbia richiesta io! Declino ogni responsabilità su certe folli idee!!

    Grazie comunque, siete tutti molto carini. Non so se riuscirò ad accettare questo bellissimo reagalo di natale in ritardo (che per me è più il pensiero e la passione con cui tentate di offrirmelo, qualunque cosa poi praticamente ne possa uscire) perchè ho poco tempo per smanettare e capire come funziona il tutto. Ma ci proverò.
    A domani, che è giorno di consegna!

  11. Eh si, rispostona. E visto che non si guadagna, fare un lavoro palloso ma con cui pagare le cose che si vogliono, come fanno tutti?

    1. @ Elio: Bravo, quello è esattamente il modo in cui generalmente un disegnatore si mantiene.. dopo aver fatto anche il suo mestiere. Credo tu conosca poco la categoria e ovviamente la mia vita. Comunque, tranquillo, i regali non si chiedono, non sono obbligatori e, se te li vogliono fare per forza, forse un motivo valido nella testa dei lettori (che non sia allevare una debosciata) ci sarà. 😉

  12. Paypal non ho la minima idea di come usarlo per ricevere, ma solo per donare gh! XD
    Quindi si aspetta il linkettino e poi si dona all’Uponzola nazionale! 😀

    PS. Bellissima (e tragica) la risposta poco qui sopra a Elio 🙂

  13. Con paypal l’anno scorso ho avuto un problema di non specificata natura (nel senso che non ho ancora capito quale fosse) e ci ho messo appunto diversi mesi per risolverlo, quindi ti capisco. ^^

  14. Non riesco a postare un commento con un paio di link, come mai??

    Comunque in sintesi, se mi dai un po’ di materiale, due righe che parlino di te ed il codice del pulsante posso fare di meglio:

    Se vorrai, qui il tuo sito ufficiale per la campagna raccolta fondi…
    http://upiforcintiq.altervista.org

    Abbozzo di campagna pubblicitaria
    http://upiforcintiq.altervista.org/images/squaw-wants-you.jpg

    Un sito esterno, ben piazzato sui motori di ricerca e accattivante può fare miracoli!

  15. già che ci sei, pensa poi anche ai tuoi poveri lettori non in possesso di paypallosità di sorta ma che vorrebbero anche sostenerti! 😀

    ah, dimenticavo…Viva Upi! ^^

    1. E’ lunica cosa che faccio in vita mia. La domanda è “ma guadagnare”? Stai parlando ad una disegnatrice professionista, siamo gli esperti del paradosso!

  16. Io ho preso due euri, li ho fatti a mo’ di aeroplanino e li ho lanciati dalla finestra dopo aver dolcemente alitato sulla punta “vai da UPI”…
    …però ieri sera ho mangiato la bagnacauda…arriveranno?!?!!
    Dài, non demordere, che su PAYpal io sono un Grande Pagatore!!!!!
    No pain, no Cintiq…

  17. Dai Upi, non hai ascoltato il mio consiglio dell’altro giorno???? Cerca un prestanome di fiducia, metti i suoi dati e fai postepay…. non è difficile!!!
    VOLERE è POTERE
    Un abbraccio

  18. Dai Upottola, non è colpa tua, ma delle meledette banche che pensano solo a complicare la vita a noi poveri correntisti… ^_^’
    Quì ci vorrebbe Robin Upi, che ruba alle ricche banche per dare… a se stessa! XD

  19. Ahimè, tutte le spiegazioni confuse che ti ho dato ieri sera sono entrate da un orecchio e sono uscite dall’altro…
    U____U
    Come faccio a farti diventare ricca?
    Boh.
    Intanto cerco, almeno, di farti fare due risate quando ci sentiamo…
    Magra consolazione ma è meglio di niente.
    😀

    Ciao e buonanotte!

  20. altra ideona: festa di carnevale; ti presenti vestita in modo irriconoscibile (che so, da cammello o da fermata dell’autobus) in modo da tutelare la privacy, ma con un mazzo di disegni autografati in modo da garantire l’identità. Ogni disegno in cambio di una busta. Busta più gonfia, disegno più grande. Dai, questa è bella no?

  21. Guarda, ci sono due conti correnti aperti a vostro nome (UPI a Ginevra Banca UBS e Squaw alle Cayman) con il debaro già versato per una decina di Cintiq ognuno.

    L’unico problema è che abbiamo perso le password…

    🙂

  22. Ma se è semplicissimo! Tu tieni conto della tua età e del tuo scaglione IRPEF massimo, sottrai il montante aggiornato all’indicizzazione EURIBOR, moltiplichi per il saggio di sconto potenziale, dividi per il coefficiente di rischio sull’investimento, togli il numero che hai pensato, e trovi un valore numerico che non significa niente ma magari Una ParaQ Intorno nel frattempo si è presa un mal di testa e sta più tranquillina!

  23. Ehehehehehehe condivido in pieno lo sproloquio di Upi, poi sarà anche facile usare la Paypal… Mi commuove vedere la tristezza sconsolata della Upi..para….. che sperava in tempo reale di arricchirsi alla spalle delle altre tre! 🙂
    La mia nonna diceva sempre che presto e bene non sta insieme! 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *