Stai leggendo il blog di: Albo
Questo blog ha 31 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: storie precarie

Storie Precarie 12 – Personal Social Trainer!

Vota l'articolo!

0

storieprecarie20100504

Quella di curare i profili altrui come professione non è poi un’idea da scartare… è venuta anche a me, solo che non conoscevo gente così attenta alla sua reputazione virtuale e con così poco tempo da delegare a terzi il compito di tenerla in costante aggiornamento… Passando ad altro, che ne dite dell’effetto trasparenza sui balloon? Visto che mi sbatto a disegnare è giusto che vediate cosa c’è anche dietro i balloon 😀

Share
Questo post si trova nella categoria: storie precarie
Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

14 responses to “Storie Precarie 12 – Personal Social Trainer!

  1. è discreto, nemmeno si nota! penso proprio che non avrei notato la trasparenza se non avessi letto dell effetto!
    quindi doppi complimenti, sia per la vignetta che per averci rivelato un piccolo trucco

  2. ma ora coi balloon trasparenti non potrai più usarli per coprire le grazie della gnoccolona di turno…
    anzi, usali che vogliamo vedere TUTTO quello che disegni :p

  3. @ Gaunt: mi sembrava di ricordare che lo facevano solo per i giochi di ruolo on-line (WoW, Ultima, ecc. ecc.)… ora lo fanno anche per i social network? Oo’

  4. Mi piace molto la trasparenza dei balloon!
    E anche lo scambio di balloon fra seconda e terza vignetta!!!
    Bravo Albone!

  5. il balloon in fondo fa parte della vignetta… è un pò come chiedere cosa è più provocante su due belle gambe di fanciulla: una mingonna un un bel tubino rosso con lo spacco sino al ginocchio?

    Mi piacciono entrambi ma a volte il balloon nascondo qualcosa che la nostra “fantasia” compensa 😀

  6. il fatto è che i balloon li disegno al computer, nelle vignette mi calcolo lo spazio che occuperanno in linea di massima, così so che quella zona sarà coperta e quindi non disegno nulla di essenziale o decisivo per la narrazione. però visto che comunque è tutto già disegnato e colorato, mi sembrava un effetto carino da inserire, tra l’altro noto che nei browser l’effetto è ancora più tenue, è appena accennato. mentre l’originale su photoshop metteva maggiormente in evidenza la trasparenza. Beh meglio così, i dialoghi saranno più leggibili!

  7. Il tutto mi ha immediatamente sparato nel cervello una battuta di Franco a Ciccio (Franchi e Ingrassia, per capirci; ma forse a voi giovani non dicono molto): “MAESTRO, VOI SI’ CHE SIETE UN GENIO; IN CONFRONTO, ALESSANDRO VOLTA ERA UN SEMPLICE ELETTROAUTO!!!” Piaciuta? Se si, va bene; se no, … lasciala pure lì, ma senza infierire, ok? Good night.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *