Stai leggendo il blog di: piratiz
Questo blog ha 1 Followers
Questo tag contiene 1 post

#323 – Bomba bimba,bimba bomba

Vota l'articolo!

0

Bomba bimba,bimba bomba

Bum!Pensate che abbia esagerato?Vuol dire che non vi siete mai trovati al cospetto di un uomo-bomba…ma vi assicuro che esistono e sono pure parecchi!Li riconoscete facilmente dall’aria finto-educata, dal maglioncino annodato intorno al collo e dal bambino/bambina troppo piccolo che si portano appresso!Ah e anche dalla tendenza ad esplodere ad ogni minimo evento che va contro il proprio volere!

Comunque, scusate l’ora tarda, ma prima non ci sono proprio riuscito a pubblicare!

Cliccate qui se volete rileggere la saga dall’inizio! E vi ricordo sempre di seguirci anche su Facebook, sulla Wiki di Fumetti sul Web e su Japanimando!!!

Crabooom!

Questo post si trova nella categoria: ranocchiate, Welcome to The Park
Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,


8 responses to “#323 – Bomba bimba,bimba bomba

  1. Perché non mettere il metro vicino alla cassa, che così misurano il bambino prima di pagare/fare la fila? Perché vicino alla cassa non c’è un palestrato della sicurezza che disinnesca “gentilmente” gli uomini-bomba a ceffoni?
    …Ah, già: perché diminuirebbero gli incassi e si dovrebbe pagare più personale, che domande!

    P.s.: chi è l’inquietante figura sul fondo della prima vignetta?
    P.p.s.: Drew, neanche stavolta sei riuscito ad arrivare prima che sia troppo tardi…

    1. Ma il metro c’è, il problema è che non lo si controlla quasi mai,e chi lo controlla ha il tipico pensiero: “ma che vuoi che siano 10 centimetri di meno, vedrai che mi faranno passare/vedrai che se faccio l’isterico li convinco!”
      In più all’ingresso i bambini li misurano eccome, per vedere se pagano ridotto o addirittura gratis…è che le regole non sembrano fatte per essere seguite…

      Drew ormai è una vittima del sistema ranocchiate,non riesce mai ad uscirsene senza graffi o contusioni!
      La figura sullo sfondo…beh lascio che lo dica qualcun’altro!

  2. Quando è morta prematuramente una persona che conoscevo, in almeno un paio di casi c’era una imprudenza all’origine.
    ‘sti padri che vogliono portare i bambini troppo piccoli sulle giostre si renderanno conto o meno? Meno.

    1. E’ proprio così, purtroppo molti hanno l’illusione di essere invincibili,che a loro e ai loro bambini non possa capitare nulla: è tipica la frase “Lo tengo stretto io!”, riferita all’obiezione che il figlio, essendo troppo piccolo, non è protetto dal sistema di sicurezza dell’attrazione, e quindi potrebbe cadere e farsi molto molto male…non è che si parla di un’altalena, ma di una montagna russa…e cadere da una cosa del genere non è una cosa che poi vai in giro a raccontare insomma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *