Stai leggendo il blog di: darksidemoon
Questo blog ha 0 Followers
Questo tag contiene 1 post

Capitolo 4: Returning empty handed


GIORNO SEGUENTE – CERINEA: Dopo gli ultimi suggerimenti di Odisseo, gli atleti si addentrano nel bosco dividendosi in piccoli gruppi. Passano le ore, la ricerca dell’animale è infruttuosa, solo al termine del primo giorno Achille e S. individuano la cerva, è maestosa, elegante, sembra attorniata da un’aura divina. I due  partono all’inseguimento, l’animale è troppo agile e a poco serve la velocità di Achille, ben presto il fiero cervo sparisce nella vegetazione. L’inseguimento continua a distanza a passo lento, l’animale sa di essere seguito e non accenna a fermarsi. S. escogita un piano, ha bisogno dell’aiuto degli altri atleti e durante il pedinamento ne incontrerà a gruppetti. Dividiamoci dice con voce decisa agli altri, conduciamo l’animale in uno spiazzo disboscato e una volta circondato, Catturiamolo. Il tutto va secondo i suoi piani e sarebbe stato un successo se un fulmineo intervento di una misteriosa figura non avesse catturato la bestia un istante prima degli atleti. La figura in questione resta in piedi, al centro dello spiazzo con il cervo immobilizzato sulle spalle. È una giovane dalla carnagione scura, capelli corvini e fisico tonico, è vestita di pelli e ha un aspetto selvaggio. rivela di chiamarsi Atalanta e sostiene di essere cresciuta in quel bosco, allevata dagli orsi. Grazie alla sua frusta ha catturato l’animale senza ferirlo e se l’è caricato in spalla.  Attoniti gli atleti hanno un attimo de esitazione, poi alcuni di loro si infuriano accusano la ragazza di aver interrotto la gara e la assalgono per riavere la preda. S. e Achille sono incerti sul da farsi,  quando sulla spalla di S. appare la civetta che gli aveva fatto visita la scorsa notte.

Come se l’uccello potesse parlare, Sisifo  sente distintamente un sussurro all’orecchio che gli suggerisce di non intervenire. Un istante più tardi l’aria viene tagliata da frecce argentee piovute dal cielo che trafiggono gli assalitori di Atalanta. Dall’alto di un albero appare una luce candida, è una ragazza dalla divina bellezza coperta da un’armatura d’argento e tiene in mano un arco dalla pesante impugnatura, davanti agli atleti si è mostrata  le dea della caccia Artemide. Ella, con voce autorevole proclama Atalanta la legittima proprietaria della preda, avendo catturato la cerva senza ferirla. La dea aggiunge che chiunque non sarà d’accordo verrà trafitto dai suoi dardi. Gli atleti sono attoniti, la prima prova è conclusa, nessuno di loro l’ha superata. Si alza il vento, preceduto da una folata tagliente, appare Ermes, è qui in veste di messaggero e riporta la parola del dio dei mari. La prova verrà considerata valida se Atalanta entrerà a far parte della squadra e concorrerà per la vittoria fiale. Atalanta protesta non è interessata a questo tipo di cose, Achille la provoca con un’affermazione maschilista e l’amazzone reagisce indispettita, spinta dall’orgoglio e desiderosa di mostrare la sua superiorità sugli uomini decide così di unirsi al gruppo. La squadra di Poseidone tira un sospiro di sollievo, la prova è considerata valida.

 

Personaggi della settimana sono Atalanta e Artemide, la prima è ispirata a una donna dello spettacolo molto nota ;p. Fatemi sapere che ne pensate

Questo post si trova nella categoria: Senza categoria
Tags: , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *