Stai leggendo il blog di: Albo
Questo blog ha 31 Followers
Questo tag contiene 1 post

MoStrip 1536 – Equation solving

Vota l'articolo!

0

Ma quant’è geniale Vanessa? Ok, magari non sarà un metodo ortodosso per risolvere le equazioni, però le si potrebbe dare un premio per l’inventiva. Di sicuro a voi a scuola non è mai venuta in mente una simile geniale soluzione! Anche se, visto il modo in cui normalmente spiegano il metodo di soluzione, sulla fiducia, visto che la dimostrazione è un po’ complessa, tracciare senza capirle formule o fare un disegno come quello di Vanessa, alla fine è equivalente. Anzi, quello di Vanessa è personale.

E comunque, faccio una statua d’oro al primo che lo fa quando viene interrogato.

E ora passiamo al nostro appuntamento ormai fisso con…

IL GROVIGLIO QUOTIDIANO

Tutto mi aspettavo fuorchè di durare più di una settimana… e invece vi posso dire che mi avete mandato foto di grovigli per coprire tutta questa settimana! Passiamo ora alla mia concittadina Crysalis, orgogliosa padrona di un bellissimo esemplare di groviglio. Ma lascio a lei la parola!

Ciao, ti presento il mio groviglio: non è tanto grande ma ha tanto amore da dare, e il suo passatempo preferito è aggrovigliarsi teneramente intorno ai miei piedi mentre sto al pc 

Se anche tu ami il tuo groviglio e vuoi mostrarlo ai lettori di MoStrip, manda una sua foto con descrizione a posta.alboblog@gmail.com

Share
Questo post si trova nella categoria: MoStrip
Tags: , , , , , , , , , , ,


17 responses to “MoStrip 1536 – Equation solving

  1. Adesso ho capito da chi ha preso Vanessa per quanto riguarda la matematica.
    Da quando in quà 1+2-2 è uguale a 0???????

      1. Ah, ecco allora avevo solo interpretato male io: pensavo che x1 e x2 fossero la prima x e la seconda x.
        D’altro canto non essendo abituato a quel modo di scrivere le x (che sembrano più delle n minuscole), si fa presto confusione.

        1. beh a parte che nella stragrande maggioranza dei libri di matematica nelle formule e negli esercizi trovi la x scritta in corsivo che ha più o meno quella grafia lì. Poi avrei potuto scrivere x^2+x-2 mettendo dei cazzetti o delle cacchette al posto della x, ma l’equazione sempre quella resta, poi se confondi un apice(che sarebbe l’esponente) con i pedici(che servono per indicare i valori di x) allora è un altro problema… però dal primo commento sembrerebbe che da Vanessa ci hai preso più tu che io 😀

          1. Io la x in corsivo ai tempi l’ho sempre letta e scritta a forma di croce, non di n contorta, e non voglio dire che non ho mai visto questa, solo voglio dire che questa ha effetti allucinogeni 😛
            E cmq ribadisco che è stato solo un errore di interpretazione, non di lettura della grafia: non ho confuso l’apice col pedice, ho solo interpretato x1 come prima x e x2 come seconda x; infine ho detto che è Vanessa che ha preso da te non il contrario. E ribadisco il concetto cmq, vista la tua prosopopea…. :\

    1. in effetti l’idea l’ho avuta tempo fa dalla math machine del tuo post… solo che l’ho fatta terra terra con le equazioni perchè meglio si adatta alle cose che si studiano a scuola 😀

      (e anche perchè di quella roba là ci capisco ben poco!)

  2. Il mio dolce groviglietto nel tuo blog è un’emozione troppo forte! Ora devo solo stargli lontana, che per la contettezza potrebbe strtolarmi erroneamente i piedi… hanno anche un lato oscuro, i grovigli, che vi pare!

    Passando alle cose serie, quasi rimpiango di non poter tornare indietro nel tempo per poter utilizzare durante un’interrogazione questa genialata! C’è poco da dire, Vanessa ne ha sempre una pronta per far tacere tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *