Stai leggendo il blog di: Albo
Questo blog ha 31 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: MoStrip

MoStrip Expired: Internet 4 Golden Cage!

Vota l'articolo!

0

Quella che vedete è la striscia che avevo disegnato per Wired di gennaio e che non vedrete mai sulle pagine della rivista. In fondo sapevo che l’argomento era molto delicato, c’era il rischio di vedersela respingere e così è stato… Si parla di premi Nobel per la pace, (Liu Xiaobo, attualmente in carcere in Cina per essere un dissidente) e di Julian Assange, anche lui nell’occhio del ciclone e agli arresti per aver dato molto fastidio col suo Wikileaks alle cosiddette democrazie occidentali.

La striscia magari non sarà tutta questa botta di umorismo, al massimo provoca un sorriso amaro, perchè ci si rende conto che poi la differenza che tra noi democrazie occidentali e la Cina non è poi così grande. Se Assange fosse stato cinese e avesse fatto quello che ha fatto in Cina, adesso sarebbe anche lui un dissidente agli arresti e magari in lizza per il prossimo Nobel per la pace!

Solo che Assange si è trovato a farla fuori dal vaso nella parte sbagliata del mondo e un altro Nobel per la pace, tale Obama, chiedendo che fossero tagliate le risorse di Wikileaks ha determinato un vero e proprio isolamento telematico, attraverso la sospensione dei fondi su Paypal, la chiusura dei server su cui il sito era ospitato, la sospensione del dominio, twitter che stranamente non tiene conto dei trending topics relativi a Wikileaks… e questo per quanto riguarda Internet, poi ci sarebbero anche altre contromisure tipo un incriminazione per aver rotto un condom durante un rapporto consensuale, ma fermiamoci a quelle relative alla rete.

Quindi la libertà nella rete funziona così: tu rompi con un’attività lecita (Assange non rischia nulla ancora per spionaggio, gli Usa ci stanno provando in tutti i modi, ma nisba) le scatole ad una grande potenza; il Presidente della grande potenza ordina che tutte le risorse vengano tagliate al sito molesto; ZAC! detto fatto. Fino ad ora era la Cina che ci aveva abituato a questo genere di cose. Ma alla fine non siamo tanto diversi.

Speravo che Wired accettasse questa striscia, anche per la campagna di Internet 4 Peace durata un anno. Proprio per essersi speso soprattutto nella persona del suo Direttore, portando testimonianze belle e spesso toccanti e che questa storia non mette affatto in discussione, speravo che si potesse riflettere anche grazie al mio modesto intervento sul fatto che internet può sì essere uno strumento di pace, ma purtroppo ha enormi lati oscuri. Anche ammettere questo e lavorare perchè le differenze tra noi e un paese autoritario non siano soltanto dichiarazioni di intenti poco rispettate poteva essere un’occasione per dimostrare ancora una volta la nobiltà degli intenti di Wired. Uno spunto per migliorare internet, che, alla luce di quanto è successo, sono felice non abbia vinto il Nobel per la pace.

Internet così com’è oggi è niente più che una gabbia dorata.

Share
Questo post si trova nella categoria: MoStrip
Tags: , , , , , , , , , ,

17 responses to “MoStrip Expired: Internet 4 Golden Cage!

  1. Buon anno 😀
    Primo?
    C’è una certa involuzione autoritaria, anche nel cuore dell’Europa (Ungheria), ed in Italia si sono già avuti dei tentativi …

    In Ungheria sono riusciti a fare anche “meglio” di noi con una legge bavaglio che qui ce la sogniamo. il problema è che in questo caso non è servita neanche una norma dello stato ma le semplici parole di un capo di stato per far spegnere tutto ad Assange (tralasciando le questioni penali)
    Albo

  2. Credo che i popoli di ogni nazione siano liberi di fare solo ciò che gli viene concesso di fare.
    Obama ha dovuto correre ai ripari perchè l’America stava facendo una brutta figura a livello mondiale. Se fosse successo in Italia invece, ci sarebbe stato il polverone per un pò, ma sarebbe morta lì. Ricordiamo il caso Clinton, in America uno scandalo, in Italia, non sarebbe fregato niente a nessuno.
    Le differenze culturali non ci sono solo tra est ed ovest, ci sono anche tra nazioni confinanti, ed in casa nostra ci sono (oltre all’ovvio nord-sud), anche tra città confinanti (vedi Napoli-Caserta).
    Discorsone apparte… BUON ANNO Albo, facci ancora ridere e riflettere come sai fare tu!!!

    Beh guarda, io non ce l’ho tanto con Obama… lui da capo di uno stato che è al centro di questa figuraccia (perchè non ci sono segreti terribili in tutto questo, solo la fiera dell’ovvio, cioè diplomatici che in pubblico sorridono e si stringono le mani e nei rapporti con il dipartimento di stato dicono peste e corna di tutto e tutti) può anche dichiarare una fatwa nei confronti di Assange. Il vero problema è che in brevissimo tutti i grandi soggetti della rete, da Amazon coi server a Paypal con le donazioni hanno obbedito.
    Del resto anche il nostro statista in miniatura ci ha provato, quando Repubblica e altri giornali gli rompevano le scatole, a invitare le imprese a non comprare spazi pubblicitari su questi giornali per farli morire, privi degli introiti principali. E se avessero seguito il consiglio di Berlusconi?
    Albo

  3. Quello che dici, Albo, fà sorgere un’altra pesante (nei confronti degli Usa) domanda: se con Assange e il suo isto sono stati così veloci e con la mano cosìm pesante, PERCHE’ non fanno lo stesso anche con quelli che istigano al razzismo, agli attentati, o alla pedofilia? è_é
    Forse i documenti mostrati da Wikileaks avranno sputtanato gli Usa, ma il loro successivo comportamento è stato 1000 volte peggiore… -.-

    beh quelli sono problemi interni e comunque, bloccare o tagliare le risorse è sempre un’arma pericolosissima. A me dà pure fastidio vedere la schermata della GdF sui siti sequestrati (e non necessariamente si deve trattare di siti criminali, basta anche una diffamazione o riportare link per emule per il sequestro)…
    Semmai io mi chiedo come mai non abbiano tagliato l’approvvigionamento economico e tutti gli altri canali necessari alla sopravvivenza nel caso del terrorismo islamico, con cui ci fanno una capa tanta da 10 anni. Lì ci sono bei soldoni che girano e non credo che se li passino tutti a mano o con le agenzie locali!
    Forse che lo spauracchio del terrorismo serve sempre per tenere buoni i sudditi? 🙂
    Albo

  4. Albone, per la prima volta da quando ti leggo ti faccio i complimenti prima per “l’editoriale” e poi per la strip.

    Hai spiegato (e disegnato) perfettamente la situazione, la cosa incredibile (e che fa veramente male) è la passività della maggioranza della popolazione, che di Wikileaks non ha capito nulla, il più delle volte non sa di cosa parla, e crede che internet sia libero perchè possono vedere i video di Repubblica e Corriere.
    Grazie per aver mostrato la strippa, non ha regalato solo un sorriso (nemmeno tanto amaro), ma anche la consapevolezza che altri “hanno occhio critico” sul mondo. (credevo d’essere paranoico 😆 )

    Non voglio risultare eccessivamente drammatico, ma quando c’è stato il caso di Wikileaks mi sono sentito in difficoltà… Non è questa la rete in cui credevo di stare. Pensavo a qualcosa di più pulito e positivo. Mi sa che è solo utopia…
    Poi riguardo al post di oggi sarei anche lieto di sentire l’altra campana, io le ragioni che mi hanno spinto a disegnare e proporre questa striscia le ho scritte. Visto che non ho avuto modo di spiegare personalmente il senso della mia striscia al direttore di Wired, spero che possa leggere e comprendere che è una mia riflessione, forse stridente con il parto finale (per ora) della campagna “internet 4 peace” che è un libro che si intitola appunto “internet è un dono di Dio” presentato nello scorso numero… Però se è vero che per molti dissidenti in giro per il mondo internet già così è tanto bisogna interrogarsi se:
    1) questa rete vada bene anche a loro così finchè la loro lotta politica si rivolge verso stati scomodi per l’Occidente come Cina, Russia o Iran. Potrebbe capitare che, cambiando bersaglio si ritrovino nuovamente imbavagliati.
    2) la Net Neutrality (ovvero l’indipendenza della rete dalle ingerenze di enti pubblici o soggetti privati) sia ancora percorribile o sia soltanto un’utopia…
    Albo

  5. Fail per Wired direi… la strip e’ fantastica!

    beh io non voglio condannarli, hanno la loro linea editoriale, credo che sia mancata la comunicazione e pubblicando questa striscia qui vorrei rimediare proprio a questa mancanza di comunicazione… 🙂
    poi tra l’altro la striscia sostitutiva mi piace pure 😛
    Albo

  6. davvero significativa, senza dubbio… non lo dico come frase di circostanza, mi ha fatto riflettere davvero

  7. Bella, bella…. hanno perso un’occasione non pubblicandola.
    Questo “caso wikileaks” può sembrare una cosa straordinaria, ma a ben guardare ci sono tante tentazioni di censura “morbida” sparse per il mondo “libero” che la tendenza comincia a farmi paura. Con “morbida” intendo dire che magari non ti possono sbattere in galera ma minacciarti con multe milionarie per delle sciocchezze (o negarti l’uso dei server).
    -Marzio-

  8. leggo solo ora, per motivi di salute … ma non posso che applaudire.
    La rete non è che la proiezione dell’umanità, non è un essere pensante o autonomo … e l’uomo non vede l’ora di dominare, cosa che non lascia indifferente neanche obama!
    Vedrai che per ora di assange ce ne sono stati solo uno ma tra un po’ dieci cento mille … che è quello che conta, no?

  9. non può essere che non l’abbiano pubblicata perché, come sembra a me, fa semplicemente schifo come striscia?

  10. albo , assange , in cina veniva assassinato immediatamente , a meno che un suo processo non fosse in qualche modo utile alla propaganda del partito .

    in questa parte di mondo Assage avra diritto ad un vero processo , in cui probabilmente verrà assolto per via delle garanzie costituzionali Usa

    faccio notare , che un attività lecita può comunque essere inopportuna nei modi e nei tempi ,tanto da dare inizio ad altre attività lecite che qualcuno può trovare inopportune.

    ps nessuno che si ricordi degli informatori e collaboratori afgani sgozzati dai talebani dopo che wiki ha pubblicato i loro nomi (censurali no? forse erano imperialisti pure loro e se lo meritavano?)

  11. @hannibalvsroma
    avrà un regolare processo e tra qualche anno gli capiterà un incidente. è così che funziona la democrazia occidentale di stampo USA…

  12. ma quale incidente , c’è gente che ha fatto molti più casini di lui e che adesso vive tranquiillo con pure uno stipendio a 6 zeri( ralf nader che da avvocato ha contribuito alla formaziene delle leggi pro consumatore in usa facendo perdere miliardi alle multinazionali ,kevin mitnik,che si è fatto il carcere , però lui non aveva la possibilità di appellarsi alla libertà di stampa e di espressione )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *