Stai leggendo il blog di: roberto
Questo blog ha 27 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: Senza categoria

Padre e figlia

Vota l'articolo!

3

Sul n. 45 di Sbam! Comics, rivista digitale scaricabile free, trovate la storia breve “Padre e figlia”, scritta da Marcello Bondi e disegnata dal sottoscritto. Qui il link per scaricare la rivista. I commenti sono benvenuti e le critiche pure.

Questo post si trova nella categoria: Senza categoria

3 responses to “Padre e figlia

  1. Allora faccio io il rompi.

    I disegni sono fatti molto bene, però secondo me gli sfondi ed i vestiti dei personaggi risultano un po’ spogli. Questo perché se uno disegna, ad esempio, una storia fantasy, quando un personaggio è vestito da cavaliere non è necessario entrare troppo nei dettagli, ma se si fa lo stesso su un personaggio ambientato nel nostro mondo quel personaggio risulterà sottocaratterizzato perché ovviamente noi nel nostro osserviamo molti più dettagli.

    Quindi ad esempio se si disegna la stanza di un tizio qualsiasi non si può veramente disegnare una stanza normale ma bisogna sforzarsi di sovracaratterizzarla inserendo, che so, gigantografie di Celentano da tutti i lati o cose simili, in modo da caratterizzare il personaggio, altrimenti l’occhio vedrà la stanza come spoglia (cioè secondo me non è una questione di quantità di dettagli ma di caratterizzazione).

    Sulla trama non commento perché purtroppo è capitata una cosa del genere in famiglia anni fa, quindi non riesco a vederla in maniera oggettiva.

    1. Grazie Marco. È stato il mio primo tentativo non solo di addentrarmi in un ambito completamente diverso da quello della serie cui da molto (troppo?) tempo mi dedico, ma anche di seguire una sceneggiatura non mia e cercare di renderla il più possibile credibile, plausibile. Un po’come inoltrarmi in un terreno poco familiare, privo delle certezze abituali. Ti ringrazio pertanto dei consigli utilissimi. Può essere che il secondo racconto che sto ultimando ora venga un po’ meglio. O forse no. Di certo disegnare il nostro mondo è per me una gran fatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *