Stai leggendo il blog di: infectedblood
Questo blog ha 27 Followers
Questo tag contiene 4 post

Esplora il tag: keres


Capitolo 1 – Pagina 23

Condividi il mio blog su:

Vota l'articolo!

7

Annuncio: vado in pausa fino al 17 gennaio! Ebbene si’, quest’anno mi prendo un paio di settimane in più, perché sto veramente schiattando. La santa Cintiq mi ha trascinata per tre pagine, ma adesso stramazzo. Fra l’altro, questo e’ un ottimo momento per fermarmi, perché non spezzo nessuna scena a metà (cosa che si verificherebbe se mi prendessi la pausa in qualsiasi punto delle prossime pagine, che vedranno la storia precipitarsi veramente a rotta di collo in vari baratri).

Vi ringrazio molto per avermi seguita fin qui (nonché’ per la pazienza) e arrivederci a gennaio!

Nel frattempo, che ne dite dell’equilibratissimo modo di raccontare le notizia della nostra amica dalla chioma viola? Posso dirvi che e’ esemplificativa di tutti i media di Kemet-Ra. Un vero divertimento mediatico!

Questo post si trova nella categoria: Capitolo 1, Sangueinfetto
Tags: , , , , , , , , ,

Esplora il tag: keres


11 responses to “Capitolo 1 – Pagina 23

  1. A quanto vedo, in quest’universo tutti quelli col riporto hanno poco intelletto XD
    Azz, povera la ragazza, è proprio schiattata…
    Beh, allora buona paus(on)a, e torna a fare una capatina da chi continua ;D

    1. Eh, anche i capelloni non scherzano… La ragazza è conciata peggio di quanto sembri, vedrai fra un po’ di pagine!…
      Torno presto e nel frattempo continuo a leggere i fumetti altrui, non preoccuparti 😀

        1. Ah sì, per Karen non c’è speranza, ahinoi. Non che ce ne sia molta neanche per Alex…
          Ma no, niente auguri, io bazzico sempre da queste parti e leggo sempre i miei due o tre fumetti preferiti!

  2. Accidenti che vigliacchi!!!
    Una via di mezzo tra Hunger Games e l’Italia dove per gli organizzatori si parla di 100.000 e per la polizia….50. Che bel mondo 😕

    1. In effetti ci hai azzeccato, si tratta proprio di un mondo di carogne in entrambi gli stili che dici tu. In particolare, i militari di qualsiasi tipo sono visti come dei santi che si immolano per il bene della patria e dei cittadini tutti, senza se e senza ma. Il che è davvero ironico, visto che le AIMS sono state create dagli scienziati delle forze armate e si sono fatte scannare al posto degli umani per secoli, quindi sono soldati per eccellenza e meriterebbero rispetto anche se non combattono più!
      Questo e altri dettagli sulle AIMS verranno rivelati poco a poco al mio ritorno nel fumetto e con una bella pagina dedicata a loro, promesso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.