Stai leggendo il blog di: infectedblood
Questo blog ha 29 Followers
Questo tag contiene 131 post

Esplora il tag: donne


Capitolo 1 – Pagina 34

Condividi il mio blog su:

Vota l'articolo!

12

Ecco a voi il verdetto e la chiusura del Capitolo 1! Come sempre, ci terrei molto a sapere se questo capitolo vi sia piaciuto o meno. Se poi avete anche qualche motivazione da aggiungere, anche meglio 🙂

Trovate il resto dei miei commenti  subito sotto alla pagina, perché non voglio rovinarvi la sorpresa. A qui sotto 🙂

Da oggi inizia la mia pausa. Il 9 maggio Sangueinfetto ricomincerà con Alex in carcere! Arriveranno nuovi personaggi e il tutto si farà sempre più intrigante. Nel frattempo, vi ricordo che non svanirò nel nulla: ogni mercoledì aggiungerò una pagina come già detto varie volte. Quindi… v’invito a controllare il mio blog ogni settimana, perché ci sarà quasi sempre qualcosa di nuovo.

Grazie mille per avermi seguita fin qui e a prestissimo!

Se vi piace questa storia, v’invito a lasciarmi una polliciata verde e magari anche un commento e vi ringrazio in anticipo 🙂

Volete leggere la storia dall’inizio? Cliccate qui!

Questo post si trova nella categoria: Capitolo 1, Sangueinfetto
Tags: , , , , , , , , , ,

Esplora il tag: donne


6 responses to “Capitolo 1 – Pagina 34

    1. Più che altro, mascherone che si rifa’ ai parrucconi!…

      L’intera figura del giudice rappresenta l’imparzialità della giustizia, che teoricamente dev’essere uguale per tutti i riccastri che vivono a Kemet-Ra. Vorrei sottolineare che le decorazioni di maschera e spallacci sono in oro, giada, rubini e lapislazzuli, e che veste e guanti sono in seta purissima. Inoltre, tutta questa ricchezza si ritrova anche nelle divise militari degli ufficiali e nei vestiti del clero dell’Osservatore. Jones, ad esempio, indossava una collana di oro zecchino, e l’uniforme della Generale Andersen è tempestata di decorazioni in oro e argento puri (più altre pietre preziose sul petto, tra cui diamanti).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.