Stai leggendo il blog di: GiTi
Questo blog ha 2 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: interpretazione

Un momento per agire, un momento per non agire – interpretazione

Il maestro Mokurai chiede al suo allievo Chu di raggiungere il Grande Salice sulla riva opposta del fiume.

Quando Chu osserva che la corrente del fiume è impetuosa, il Maestro gli suggerisce di affidarsi al fiume: in ogni caso arriverà esattamente dove deve arrivare.

Chu si appresta ad affrontare il fiume abbandonando il remo a terra, interpretando male il suggerimento del Maestro: “affidandomi al fiume mi farò trascinare dalla corrente e arriverò esattamente dove devo arrivare”.

Mokurai “corregge” immediatamente lo stolto allievo, poichè è vero che la corrente ci porterà esattamente dove dobbiamo arrivare, ma dobbiamo anche essere pronti ad intervenire “con un colpo di remo” nel momento opportuno.

 

C’è un momento per agire, e uno per non agire.

La Vita può essere vissuta pienamente solo se si ha il coraggio di abbandonarsi al naturale fluire delle circostanze, favorevoli o sfavorevoli che siano.

Eppure la Vita richiede anche la forza di saper agire quando richiesto.

La stessa accettazione è una forma di attività che richiede saggezza e umiltà.

Questo post si trova nella categoria: interpretazione

2 responses to “Un momento per agire, un momento per non agire – interpretazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *