Stai leggendo il blog di: eriadan
Questo blog ha 90 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: Senza categoria

Emarginazioni

Share
Questo post si trova nella categoria: Senza categoria
Tags:

56 responses to “Emarginazioni

  1. Eh si’… brutta malattia l’analcolismo anonimo! E non potevi nemmeno sfogarti a forza di caffe’! 😉
    Sei sempre piu’ geniale! 😛

  2. Pivello 🙂
    Ne riparliamo quando farai come me.
    All’Oktoberfest, ho ordinato un’acqua minerale 🙂
    E l’ho avuta !

    Mitico come sempre ! 🙂
    C’ya
    STeve

  3. Ah-ah, mi è capitata la STESSA cosa quando sono andata in Irlanda…

    @STeve: e allora io, che ho chiesto l’acqua al Gravity Bar della Guinness Storehouse?

  4. Still water please… e ti arriiva sto bicchierino tirchio, o delle bottigliette in miniatura… però con tanto tanto ghiaccio. Il pane lo devi chiedere e lo paghi, ma in compenso ti portano tonnellate di burro…
    Spero di vedere ancora vignette edimburghesi, che sono stata in ferie in Scozia la settimana scorsa e mi mancano tanto le mucche capellute 🙂

  5. Il trucco è sedersi vicino ad una pianta, ordinare una birra e offrirla alla pianta…. almeno non si soffre l’isolamento!!!!
    Come ti capisco, sono astemia anche io.

  6. come ti capisco.
    io poi non fumo nemmeno.
    certe volte mia moglie si vergogna!!!
    per fortuna che lei beve per tre.

    ciao.

  7. questa è una strip a uso e consumo di Federica, mi sa…chi ci crede? 😀
    Scene già viste, cmq…tutte le volte che andiamo al pub, c’è una ragazza che ordina la cioccolata calda, col barista che tenta di dissuaderla con mille scuse(“non ho il preparato”, Non mi ricordo come si fa”), ma poi gli tocca cedere…e l’atteggiamento con cui gliela porta è esattamente lo stesso della vignetta.:D

  8. @Steid:
    E’ proprio così! Quando sono all’estero per lavoro e scoprono che non bevo il caffé (non mi piace) e non fumo, gli indigeni e gli altri forestieri mi guardano basiti, affermando: “Ma tu non sei italiana!!!”.
    Per fortuna, una birra (leggera) ogni tanto la bevo, così recupero e posso passare una serata in compagnia a scherzare e chiacchierare!
    Peraltro, non so se è successo anche a voi, ma mi sembra che non ci sia un’alta considerazione degli italiani, perché in più occasioni mi è capitato di sentirmi (nuovamente) rinfacciare che non sembravo italiana perché parlo (abbastanza) bene l’inglese, lavoro sodo e sono precisa! 🙁 Penso che la maggior parte degli italiani si impegni e ci tenga a svolgere bene il suo lavoro!
    FORZA ITALIA!!!

  9. NON BEVO, GRAZIE, DEVO GUIDARE IO AL RITORNO…
    Questa è la frase che mi ha sempre trasformata da ASTEMIA GUASTAFESTE ad EROINA SALVATRICE DI VITE UMANE!!!!!!!!!!!!!!!!!
    E pensare che mio nonno gestiva una piccola azienda vinicola!!!
    Alla salute… ^__^

  10. OH MY GOD!….Io sarei morto li in Gran Bretagna senza il mio litro quotidiano di birra purissima….!La birra è il vero nettare degli dei!

  11. Solo dopo un pò sono riuscito a capire perchè la distanza tra le tre vignette
    Non c’è strip che hai fatto che non mi piaccia ^_-
    Ciaps

  12. dopo un anno e mezzo di vita in irlanda ti posso assicurare che dopo un po’ l’essere astemi svanishe.
    nn è un’ opizione nemmeno considerabile.^_^

  13. Grande Eriadan! Meglio emarginati che decerebrati 😉 e poi la birra ha 1saporaccio.

    @ Stella: svanisce anke l’italiano insieme con l’essere astemi?

  14. capitava anche a me, ché d’estate mi prendevo succhi di frutta e d’inverno tè e tisane.
    poi ho smesso.

    in Scozia però dev’essere ben più tragica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *