Stai leggendo il blog di: eriadan
Questo blog ha 89 Followers
Questa storia contiene 2 post

Naviga la storia: santa-pazienza-2

12

Al dopolavoro delle sante pazienze

Questo post si trova nella categoria: Santa Pazienza, Zirconia
Tags: ,

Naviga la storia: santa-pazienza-2

12

24 responses to “Al dopolavoro delle sante pazienze

    1. eh magari… ho fatto la stessa scenetta circondato da 5 gatti di strada giusto un mesetto fa: per qualche motivo la stramaledetta busta di plastica non si apriva come al solito >____>

      1. Come alcune del latte o dell’olio con i “sottotappi” con anello, da strappare, che appena lo fai ti esce metà del liquido addosso.

        1. Sempre che non ti tagli il dito nel tentativo TT
          ma non dimentichiamoci del malefico filino rosso che non combacia mai con l’invito all’apertura della confezione X<

          1. La mia “nemesi” è il tappo (di sicurezza, quello che rima di girare devi premere) del combustibile per la stufetta invernale: ogni volta devo prendere una piccola morsa da banco (il tappo è troppo largo per qualsiasi pinza, persino quelle da idraulico!), usarla per stritolare il tappo, e fare forza (sbuffando come un bufalo) per alcuni minuti. è_é
            Prima di scoprire questo metodo, impiegavo sui 40-60 minuti e qualche martellata (nonchè alcuni scampoli della pelle delle mie mani) per aprire quella maledetta confezione! ç_ç

  1. se ci provo io più che la scatola mi ritrovo il gatto o il cane in bocca dato che quando gli dò da mangiare sono sempre sopra la ciotola…al limite glieli verso in testa XD

  2. UAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!! 😀 😀 😀 😀

    Con la mia viziata non succede perché la signorina mangia solo ciccina fresca (essì, l’abbiamo decisamente viziata!!!) inoltre prima ci barrichiamo in cucina e solo dopo aver poggiato il piattino colmo di pappa per terra apriamo la porta. 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *