RECENSIONE: “Capitan Ufo”, di Baldi e Saglimbeni/Baratti

Fare fumetti di fantascienza simpatici e personali non è facile. Essere divertenti senza esagerare in stupidaggini non è facile. Disegnare bene… non è facile nemmeno quello. Eppure gli autori di Capitan Ufo riescono a fare nel modo giusto tutte e 3 le cose, sfornando un prodotto che – pur non apparendo a prima vista molto originale nella confezione e nel target di riferimento – riesce a convincere in virtù di numerosi pregi, non ultimo proprio la personalità.
Non è scontato, infatti, riuscire a coinvolgere il pubblico con un prodotto che superficialmente appare riconoscibile e ascrivibile a un settore ben preciso; anzi: chi crede di sfruttare filoni già abusati convinto di riuscire a catturare lettori a volte rischia senza saperlo di allontanarli a priori.Ah, un altro fumetto con i supereroi, i mostri o gli alieni!” potrebbero dire i potenziali fans. “Che noia! Sarà sempre la solita zuppa!Attenzione, quindi, nel momento di progettare una nuova serie.

Capitan Ufo, che pure assomma in sé alcuni luoghi comuni del genere fanta/comico, riesce però ad evitare quella fastidiosa sensazione di deja-vu semplicemente perchè non COPIA, ma E’. Si intravede nelle sue pagine un genuino desiderio di comunicare in quel modo, con quello stile e con quei mezzi, di argomenti che gli autori trovano interessanti e che amano particolarmente… per cui il gioco è fatto, il fumetto è bello. Punto, set e partita. Vittoria.

Capitan Ufo narra di un minuscolo despota spaziale deciso a conquistare l’universo, vanaglorioso e sbruffone ma sadico “per davvero”, nonostante il taglio comico delle storie. Uno che sbraita e fa confusione come Paperino, ma che quando è ora di polverizzare un avversario (letteralmente) o dichiarare una guerra galattica non si tira indietro. (Sapete chi mi ha ricordato, questo Capitano? Un personaggio poco noto in Italia, e che forse gli autori di questo fumetto non conosceranno neppure, ma che ha una sua grande importanza ed è di assoluto valore: Cerebus. E nel caso non si fosse capito questo è un complimento. Fine parentesi.)
Aiutato da alleati alieni più o meno capaci e affidabili, non esattamente geniale o prudente, il nostro si imbarca in una guerra di conquista che mira a renderlo sempre più potente… ma come spesso accade le cose non vanno esattamente come aveva previsto. Al punto che nella nuova serie appena iniziata lo vediamo addirittura… Non aggiungo altro.

Ufo è gradevole nella lettura e nel tratto. Di quei lavori che si possono leggere a 10 anni come a 40, lietamente avventurosi, e che fanno solo bene al panorama del fumetto. Inoltre è messo in piedi con professionalità in aumento: sia nell’efficace segno linea chiara sia nelle storie, che abbandonano presto il concetto delle “gag monopagina slegate” per sostituirle trame via via più complesse. La migliore di esse è quella che viene pubblicata ora, dove la serialità ha preso il sopravvento, e dove – partendo da premesse piacevolmente inaspettate – gli autori stanno tessendo un buon racconto nel quale è data grande importanza non solo agli eventi ma anche allo sviluppo dei personaggi (ottima cosa), e dove sembra stia prendendo piede una vena “seria” che mi incuriosisce molto, che dona maggiore profondità al fumetto, e che voglio vedere dove porterà. Una nota di gran merito anche per la prima serie (sebbene non del tutto perfetta, un po’ troppo slegata nella composizione e nella struttura finale), e per il simpatico “intermezzo” che la divide dalla seconda: un piccolo e valido esempio di bravura nella sceneggiatura.

Capitan Ufo è fatto dunque della migliore avventura che si può trovare in giro; piacevole da seguire, interessante e divertente, pieno di invenzioni azzeccate (come i vari pianeti e alieni “alla Pixar”), con un protagonista in fase di arricchimento e una storia solida. Un fumetto che non posso che raccomandarvi di leggere sul suo blog personale, e cioè QUI.

Cristiano Fighera, aka Le110Pillole

LINK COMPLETI: 

Il blog Capitan ufo: http://www.webcomics.it/capitanufo
Capitan Ufo Prima stagione (riunita): http://www.webcomics.it/capitanufo/prima-stagione/
Intermezzo 2015 (riunito): http://www.webcomics.it/capitanufo/intermezzo-2015/
Capitan Ufo Seconda stagione (riunita): http://www.webcomics.it/capitanufo/seconda-stagione/
Pillole di Ufo (varie): http://www.webcomics.it/capitanufo/pillole/

6 responses to “RECENSIONE: “Capitan Ufo”, di Baldi e Saglimbeni/Baratti

  1. Attenzione, il link postato (http://www.webcomics.it/capitanufo/chi-e-capitan-ufo/) porta ad una pagina specifica della seconda serie…
    Quindi aggiungiamo un po’ di altri link:

    Il blog Capitan ufo: http://www.webcomics.it/capitanufo
    Capitan Ufo Prima stagione (riunita): http://www.webcomics.it/capitanufo/prima-stagione/
    Intermezzo 2015 (riunito): http://www.webcomics.it/capitanufo/intermezzo-2015/
    Capitan Ufo Seconda stagione (riunita): http://www.webcomics.it/capitanufo/seconda-stagione/
    Pillole di Ufo (varie): http://www.webcomics.it/capitanufo/pillole/

    Apprezzo molto il fatto che gli autori tengano queste pagine di riepilogo (accessibili dal menù “pagine”) dove leggere tutta una stagione in un colpo solo…

      1. Comunque avevo sbagliato anche io fra un copia-incolla e l’altro…
        Il link che avevi messo tu “per errore” nella recensione (quello ad una pagina specifica in mezzo alla seconda stagione) è questo: http://www.webcomics.it/capitanufo/capitan-ufo-2-20/, mentre io, nel citare il tuo “errore”, ci avevo incollato per errore quello alla primissima pagina del blog di Capitan Ufo, cioè questo: http://www.webcomics.it/capitanufo/chi-e-capitan-ufo/

        Uno a uno e palla al centro… ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *