Stai leggendo il blog di: artdigra
Questo blog ha 4 Followers
Leggi questo post nella sua categoria: Capitolo 5

Postfazione

Vota l'articolo!

4

E qui finiscono le avventure di Peter. Due parole conclusive, per chi le vorrà leggere, sul primo fumetto che pubblico online: la storia è nata per caso circa un anno e mezzo fa quando passeggiando in un centro commerciale di Roma (prima del Covid ovviamente) ho immaginato una pioggia di auto e camion lanciati per fare barriera attorno al centro e tenere lontani ipotetici zombi. Ho buttato giù un paio di schizzi a matita e da quelli è venuto fuori questo superuomo che stava annoiato in mezzo a mostri che si spezzavano i denti cercando di morderlo. Poi mi sono chiesto, non avendo di meglio da fare, per quale motivo un cadavere dovesse alzarsi, camminare e soprattutto fare “aaargh”, se sei morto sarà difficile che ti passi aria nei polmoni, e quindi sono nati il parassita, i militari, lo scienziato pazzo e così via. Infine in origine la storia doveva concludersi a “tarallucci e vino” con Peter e Gail che andavano via insieme per costruirsi un futuro ma non amo i finali scontati per questo ho immaginato che dopo una vita passata ad avere paura e dopo essere stato dimenticato nonostante abbia salvato il mondo, Peter si facesse girare un po’ le scatole e concludesse lasciando un finale aperto e poco felice per l’umanità, con un potenziale pericolo peggiore dei morti viventi. Tra i vari errori e distrazioni nella realizzazione della storia, il camion dei fuggitivi che cambia da una pagina all’altra, vestiti che a volte sono decorati altre no e sicuramente buchi nella sceneggiatura (che non c’era perché ho lavorato a braccio) ho fatto un piccolo omaggio a Jack Kirby ricordando uno dei fumetti della mia tenera età, il pleistocene all’incirca. Se lo trovate e me lo scrivete vincete… i miei complimenti! Hem… Alla prossima!

Arturo

Questo post si trova nella categoria: Capitolo 5

6 responses to “Postfazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *